Validi il:
Diffusi il: 27.07.2018

Aggiornamenti dei capitoli:
Pericoli locali specifici, Territorio autonomo dello Xinjiang: è necessario attraversare vari controlli di sicurezza (checkpoint)
Consigli specifici: La regione autonoma dello Xinjiang ha alcune restrizioni di viaggio locali per gli stranieri.


Consigli di viaggio - Cina

Valutazione sommaria

Il paese è stabile. Tuttavia sono possibili sporadici dimostrazioni e scontri con le forze dell’ordine.

In Cina hanno avuto luogo ripetuti attentati, esempi:

  • Il 15 luglio 2017 l’esplosione di una bomba nella città di Xuzhou, nella provincia dello Jiangsu, ha provocato il decesso di molte persone e oltre 60 feriti.
  • Il 12 giugno 2016 quattro passeggeri sono rimasti feriti dopo che un uomo aveva gettato un ordigno esplosivo in una biglietteria presso l'aeroporto internazionale di Pudong a Shanghai.
  • Il 30 settembre 2015 sono esplosi più di una dozzina di ordigni nella città Liuzhou, in provincia di Guangxi, causando numerosi morti e oltre 50 feriti.
  • Il 18 settembre 2015, almeno una cinquantina di persone sono state uccise in una miniera di carbone nella regione autonoma dello Xinjiang. Il governo cinese accusa i separatisti islamici di aver commesso questo attacco terroristico.

Occorre considerare l’eventualità di ulteriori avvenimenti di questo genere.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di evitare manifestazioni di qualsiasi tipo e di attenersi alle disposizioni delle autorità locali.

Capita che le autorità cinesi impediscano a corto termine i viaggi turistici in alcune regioni, ad esempio in Tibet. Si raccomanda di discutere il programma del viaggio con la propria agenzia turistica e di mantenersi in contatto con essa.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Hong Kong: A Hong Kong si tengono regolarmente dimostrazioni. Non si possono escludere blocchi stradalie scontri sporadici tra i manifestanti e la polizia. Evitare le manifestazioni di qualsiasi genere e attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Province di Gansu, Qinghai, Sichuan e territorio autonomo del Tibet: La situazione è tesa in certe aree dei territori tibetani di queste province.
Si raccomanda di evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo
e di attenersi alle disposizioni delle autorità locali (limitazioni degli spostamenti ecc.).

Territorio autonomo dello Xinjiang: i rapporti tra le varie popolazioni sono tesi da anni. Negli ultimi anni rivolte e violenze scoppiate in questa provincia hanno causato diversi morti e feriti. Le grandi città come Urumqi, Kashgar e Hotan sono state particolarmente toccate dalle rivolte. Le autorità cinesi attribuiscono gli atti di violenza all’opera di gruppi terroristici separatisti. Per esempio, nel febbraio del 2017 varie persone sono rimaste ferite o uccise a seguito di un attacco con coltelli. In settembre 2015, almeno una cinquantina di persone sono state uccise in una miniera di carbone. Ci si devono attendere altri episodi di questo genere.
Nel territorio autonomo dello Xinjiang è necessario attraversare vari controlli di sicurezza (checkpoint), che spesso implicano la verifica dell’identità e perquisizioni. Occorre pertanto assicurarsi di essere
sempre in grado di comprovare la propria identità.
Si raccomanda di adottare molta prudenza nello Xinjiang e di seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuoco, limitazioni degli spostamenti ecc.).

Criminalità

Scippi e borseggi sono in aumento, soprattutto nelle città. Il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Durante i cosiddetti sequestri lampo la vittima viene obbligata a prelevare soldi e a effettuare acquisti mediante la carta di credito. Si raccomanda di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • Si consiglia di non intraprendere da soli viaggi in regioni poco abitate.
  • Si consiglia di informarsi presso conoscenti, soci in affari o nell'albergo sulle condizioni locali, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare.
  • Diffidarsi dalle guide turistiche sedicentio dagli studenti che offrono aiuto. Specialmente nell’area Shanghai e Beijing accade che, quest’ultimi attirino gli stranieri in case del tè, ristoranti, bar karaoke, saloni di massaggi o simili locali dove poi vengono ingannati.

Trasporti e infrastrutture

Fuori dagli agglomerati alcune strade sono in pessimo stato. Esistono ancora luoghi in cui la segnaletica è unicamente in caratteri cinesi. Il comportamento imprevedibile dei diversi utenti (ciclisti, pedoni, conducenti, camionisti, carri) accresce considerevolmente il rischio di incidenti. È pertanto preferibile di non guidare da soli, ma di noleggiare un veicolo con autista. Sono sconsigliati i viaggi notturni.

I collegamenti telefonici non sono possibili dappertutto nei luoghi discosti. Capita che in singole regioni l'accesso a Internet e ai collegamenti telefonici internazionali temporaneamente non sia garantito.

Vi è una certa mancanza di applicazione delle norme di sicurezza nel settore chimico che ha causato diversi incidenti. Ad esempio, in febbraio del 2018 un’esplosione in una fabbrica di prodotti chimici nella provincia dello Shandong ha causato numerose vittime e feriti. Nell’agosto 2015, si sono verificate due esplosioni in un deposito chimico nel porto di Tianjin e più di 150 persone sono morte e circa 800 sono rimaste ferite.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare le persone in uniforme e le installazioni militari e della polizia.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga; può anche essere inflitta la pena capitale. La pena capitale può essere inoltre inflitta per altri crimini gravi (p.es. omicidio).

La polizia può punire gli atti contro la morale e l'ordine pubblico con multe e pene detentive fino a dieci giorni. Non è necessaria la sentenza di un giudice.

In generale, in Cina (e Hong Kong), le infrazioni sono punite più severamente che in Svizzera. Ciò vale anche per quanto concerne le disposizioni d’importazione e all'esportazione.
General Administration of Customs People Republic of China
Customs and Excise Department Hong Kong

Le condizioni di detenzione sono dure.

In determinate circostanze, le persone coinvolte in un processo penale, non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta e del processo. Anche nelle controversie di natura finanziaria, la polizia può eventualmente impedire a stranieri di lasciare il Paese, fino alla chiusura della pratica.

Pericoli naturali

La Cina si trova in zona sismica. Perciò, sussiste anche il rischio di tsunami nella zona costiera.
Nei mesi estivi occorre prevedere allagamenti e problemi nelle zone colpite. Da maggio a novembre le coste meridionali e sudorientali del Paese sono colpite da tifoni devastanti. 
Si raccomanda di prestare attenzione agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)
Hong Kong Observatory: Tropical Cyclone Track Information

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto la rappresentanza svizzera più vicina (l'ambasciata a Beijing o il consolato generale a Shanghai, Guangzhou o a Hong Kong).

Quando si viaggia in Tibet e nella provincia di Qinghai, i sintomi del mal di montagna non devono essere sottovalutati.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti (carta di credito o pagamento anticipato).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

La polizia è autorizzata a eseguire in ogni momento controlli di identità. Portare quindi sempre con sé il proprio passaporto.

Alcune regioni discoste non sono accessibili ai turisti.

In generale la Regione Autonoma del Tibet può essere visitata solo con un permesso rilasciato dalla "Tourist Administration of the Tibetan Autonomous Region". Tali permessi sono accordati solo per alcune regioni del Paese e in parte solo a gruppi organizzati.
La regione autonoma dello Xinjiang ha alcune restrizioni di viaggio locali per gli stranieri. Concordare con la propria agenzia turistica il programma del viaggio.

I viaggiatori che non alloggiano in un albergo devono annunciarsi entro 24 ore presso la polizia. Devono essere accompagnati dalla persona che li ospita, la quale dovrà parimenti certificare la propria identità. Chi non osserva tale prescrizione va incontro a difficoltà all'uscita dal Paese.

L'Ambasciata cinese a Berna e il consolato generale cinese a Zurigo forniscono informazioni in merito alle regioni non accessibili e alle disposizioni in materia di registrazione.

Le autorità cinesi considerano le persone con doppia cittadinanza svizzero-cinese esclusivamente come cittadini cinesi e non ammettono per nessun motivo la concessione della protezione consolare da parte della Svizzera.

Indirizzi utili

Cina (tranne Hong Kong e Macao): Polizia: 110, Ambulanza: 120
Hong Kong (Polizia, Ambulanza): 999
Macao: Polizia: +853 2857 3333, Ambulanza: 999

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Rappresentanze svizzere in Cina
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.