Ambasciata di Svizzera in Tunisia

Ambasciata di Svizzera in Tunisia
Ambasciata di Svizzera in Tunisia ©DFAE

Le attività dell’ambasciata in quanto rappresentanza ufficiale della Svizzera riguardano tutti i campi importanti per le relazioni diplomatiche tra i Governi dei due Paesi. L’ambasciata rappresenta gli interessi svizzeri in ambito politico, economico, finanziario, giuridico, scientifico nonché della formazione e della cultura.

Compiti dell’Ambasciata

Presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga: Saluto del 1° agosto 2020 agli Svizzeri all'estero

© UVEK / swissinfo.ch

Un 1° agosto del tutto speciale!

© DFAE

Con il progetto «Missione 1° agosto» quest’anno il DFAE lancia per la prima volta una versione digitale della festa nazionale. Il sito web multilingue e interattivo sviluppato da Presenza Svizzera in collaborazione con la Direzione consolare offre un luogo d’incontro virtuale per la comunità delle Svizzere e degli Svizzeri all’estero e per gli amanti della Svizzera che desiderano festeggiare il 1° agosto «insieme» in tutto il mondo condividendo i momenti più belli con la comunità digitale.

Dal 27 luglio troverete tantissime idee e ispirazioni per la vostra personalissima festa del 1° agosto: www.missione1agosto.org

Nuovo coronavirus

A causa della crisi del COVID-19, gli sportelli della Cancelleria dell'Ambasciata svizzera sono aperti al pubblico solo su appuntamento. Al fine di garantire il rispetto delle misure di sicurezza e l'allontanamento sociale, solo un numero limitato di persone sarà ammesso contemporaneamente in sala d'attesa. Ciò può comportare un'attesa più lunga fuori dall'Ambasciata, per la quale ci scusiamo. Gli accompagnatori non saranno in linea di principio accettati. I clienti sono pregati di indossare una maschera protettiva per tutta la durata della loro visita all'Ambasciata. Per tutte le questioni consolari, l'Ambasciata è raggiungibile in qualsiasi momento via e-mail tunis@eda.admin.ch o per telefono 71 191 997, dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:00.

Si prega di notare che :

Restrizioni all'ingresso in Svizzera

Dal 15 giugno 2020 sono stati pienamente ripristinati i diritti di libera circolazione previsti dall'Accordo sulla libera circolazione delle persone (AMF) concluso con l'UE e dalla Convenzione AELS. I beneficiari sono i cittadini dell'UE/AELS e i loro familiari, indipendentemente dalla loro nazionalità, e i cittadini di Paesi terzi se sono distaccati in Svizzera per un massimo di 90 giorni da un'impresa stabilita nell'UE/AELS e se sono stati precedentemente ammessi al mercato del lavoro regolare di uno Stato membro dell'UE/AELS per almeno un anno. Queste persone hanno quindi in linea di principio il diritto di entrare in Svizzera.

Il Consiglio federale ha inoltre preso atto delle raccomandazioni del Consiglio dell'UE di abolire le restrizioni all'ingresso a causa del coronavirus per 15 Stati a partire dal 1° luglio 2020. La Svizzera dovrebbe seguire queste raccomandazioni a partire dal 20 luglio per tutti i Paesi interessati, ad eccezione della Serbia. Di conseguenza, il DFGP intende eliminare dall'elenco dei Paesi a rischio l'Algeria, l'Australia, il Canada, la Georgia, il Giappone, il Marocco, il Montenegro, la Nuova Zelanda, la Corea del Sud, il Ruanda, la Thailandia, la Tunisia e l'Uruguay, nonché gli Stati dell'UE non appartenenti all'area Schengen (Bulgaria, Croazia, Cipro, Irlanda e Romania). Anche la Cina sarà cancellata dall'elenco conformemente alle raccomandazioni dell'UE, a condizione che sia garantita la reciprocità per le persone provenienti dalla Svizzera.

Esistono tuttavia alcune eccezioni al principio generale del rifiuto d'ingresso per i cittadini di Stati non appartenenti all'UE/AELS. Per maggiori informazioni, consultate la pagina web della Segreteria di Stato per la migrazione (SEM) che contiene le risposte alle domande relative all'ingresso e al soggiorno in Svizzera.

Visti:

Secondo le direttive del 20 luglio 2020, la Tunisia non figura più nell'elenco dei Paesi a rischio stabilito dal Consiglio federale e il divieto di visto per i cittadini tunisini è stato revocato. È quindi nuovamente possibile entrare in Svizzera con un visto Schengen in condizioni normali.

Gli appuntamenti per la presentazione delle domande di visto possono essere presi con il nostro fornitore di servizi VFS Global, che sta anche riprendendo le sue attività:

VFS Global
Centre de Demandes de Visa
L’Immeuble Omrane
Rue du Lac Léman
Rez-de-Chaussée
Les Berges du Lac, Tunis 1053

Telefono: (+216) 70 14 57 58

E-mail: info.chtn@vfshelpline.com

Sito web: www.vfsglobal.ch/switzerland/tunisia

La data di ripresa delle domande di visto per la Slovacchia è, fino a nuovo avviso, sconosciuta.

Importante :

  • A seconda dell'evoluzione della situazione globale relativa a COVID-19, la Svizzera si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento l'elenco dei Paesi a rischio e di emettere un nuovo divieto di visto per i cittadini di Paesi terzi.
  • È possibile l'ingresso diretto da un paese che non è considerato a rischio. D'altro canto, non è possibile l'ingresso da un paese che non è considerato a rischio attraverso un paese a rischio, in quanto l'ingresso diretto sarebbe quello dal paese a rischio.
  • Se l'assicurazione medica di viaggio esclude le prestazioni assicurative relative alla COVID-19, l'assicurazione in questione deve essere rifiutata.

Titolari di visti Schengen di tipo C che non possono utilizzarli a causa della situazione del coronavirus

Le persone in possesso di un visto Schengen di tipo C rilasciato dalla Svizzera, ma che non possono utilizzarlo a causa di restrizioni di viaggio legate al coronavirus, possono ottenere un visto sostitutivo esente da tasse o un visto consecutivo. A tal fine, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni :

  • il richiedente deve presentare una nuova domanda di visto ;
  • il file deve indicare chiaramente che si tratta di un viaggio di sostituzione, vale a dire un viaggio con lo stesso scopo e la stessa durata del viaggio originariamente previsto;
  • il richiedente dispone di una (nuova) assicurazione medica di viaggio valida;
  • il richiedente non è soggetto a divieto d'ingresso;
  • tale agevolazione si applica solo ai visti rilasciati per le date di viaggio tra il 15 marzo e il 30 settembre 2020.

La richiesta di visto per questi motivi è gratuita, ma si applica la tassa per il servizio VFS Global.

Visto di studio :

Le domande di visto per studenti per l'anno accademico di settembre possono essere presentate all'ambasciata su appuntamento (elenco (PDF, 697.2 kB, Francese) dei documenti da fornire).

Visto per il matrimonio in Svizzera :

Le domande di visto per la preparazione di un matrimonio in Svizzera possono essere presentate all'ambasciata su appuntamento. Informazioni dettagliate e l'elenco dei documenti da fornire sono disponibili al seguente link: Matrimonio e unione domestica registrata

Stato civile:

Il deposito dei documenti di stato civile per l'iscrizione nei registri svizzeri (nascita, matrimonio, divorzio, decesso) e le domande di preparazione al matrimonio (ordine di un certificato di capacità matrimoniale) è di nuovo possibile su appuntamento. Informazioni dettagliate e l'elenco dei documenti da fornire sono disponibili ai seguenti link: Affari di stato civile e Matrimonio e unione domestica registrata

Documenti d'identità:

Le richieste di documenti d'identità possono essere trattate anche in questo caso su appuntamento.

Nonostante le circostanze, vi assicuriamo che ci sforziamo di continuare a fornirvi un servizio e una consegna rapida e di qualità. Tuttavia, speriamo di poter contare sulla vostra comprensione, data la particolare situazione che stiamo affrontando.

Per questioni legate al nuovo coronavirus consigliamo di consultare le seguenti fonti di informazione:

A livello della Confederazione l’autorità competente è l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che ha lanciato una pagina informativa sul coronavirus costantemente aggiornata, nonché una linea telefonica (“Infoline”). L’UFSP può stabilire raccomandazioni di viaggio nel contesto della diffusione del virus.

I consigli di viaggio del DFAE offrono una base per la preparazione del suo viaggio, fornendo informazioni su eventuali rischi e sulle condizioni di sicurezza all’estero e consigliando alcune misure precauzionali. I consigli di viaggio del DFAE sono complementari ad altre fonti d’informazione.

Consigli di viaggio per la Tunisia

Consigli di viaggio: DFAE, nuovi Coronavirus (2019-nCoV)

Per ulteriori domande di carattere generale e non medicale, i cittadini svizzeri possono contattarci al seguente: +216 71 191 997 - www.eda.admin.ch/tunis.

In caso di emergenza, i servizi consolari restano disponibili anche al di fuori dell’orario d’ufficio: Helpline DFAE, +41 800 247 365 oppure +41 58 465 33 33, helpline@eda.admin.ch.

Per ulteriori informazioni sulle misure adottate dalla Tunisia, le autorità tunisine hanno aperto una hotline: 80 10 19 19 19 19. In caso di sintomi, chiamare il SAMU (servizi di emergenza) al numero 190.

Adesione della Repubblica di Tunisia alla Convenzione dell'Apostille

Dal 01.03.2019, i documenti tunisini devono essere dotati di un'apostille rilasciata da un notaio. La legalizzazione da parte del Ministero degli Affari Esteri a Tunisi non sarà più possibile a partire da questa data.

Affari di stato civile
Altre legalizzazioni

Falsi contratti di lavoro per la Svizzera

L'Ambasciata svizzera in Tunisia ha rilevato casi di truffe per falsi contratti di lavoro in Svizzera. In caso di dubbi, prego di contattare immediatamente il servizio consolare dell'Ambasciata alle seguenti coordinate:

• Telefono: +216 71 191 997
• E-mail: tunis@eda.amin.ch 

Messaggio di benvenuto

Messaggio di benventuo dell’Ambasciatore

Posti vacanti

Bandi di concorso locali e condizioni di ammissione per i praticantati

La Svizzera e la Tunisia

Diplomazia e impegno svizzero nel settore dell'educazione, della cultura e dell'economia

Visti – Entrata e soggiorno in Svizzera

Informazioni riguardanti le condizioni d’entrata e di soggiorno in Svizzera, la procedura per inoltrare una domanda di visto d’entrata, il formulario di domanda di visto e le spese

Servizi

Rivolgetevi alla rappresentanza svizzera sul posto di documenti d'identità, pratiche di stato civile, notificazioni di partenza/arrivo, domande sulla naturalizzazione ecc.

Cooperazione internazionale

Strategia, temi e progetti della politica estera svizzera e della cooperazione sul campo

Informazioni più dettagliate possono essere trovate sulla pagina francese.