Validi il:
Diffusi il: 02.10.2018

Aggiornamenti del capitolo “Valutazione sommaria”, esempi attuali


Consigli di viaggio - Libia

Valutazione sommaria

I viaggi ei soggiorni di qualsiasi tipo in Libia sono sconsigliati.

L’Ambasciata di Svizzera a Tripoli è chiusa dal 31 luglio 2014.
I cittadini svizzeri chi abitano in Libia saranno assistiti dall’Ambasciata di Svizzera a Tunis.
Ambasciata di Svizzera a Tunis
: +216 71 191 997
Helpline DFAE
: tel. +41 800 24-7-365

La Svizzera ha possibilità molto limitate o, a dipendenza della situazione, nessuna possibilità di aiutare i cittadini svizzeri in Libia in caso di emergenza.

La situazione nel paese è confusa e insicura e la sicurezza non è garantita. In ampie parti del Paese dominano milizie armate o altre forze armate. Inoltre, scontri violenti possono aver luogo regolarmente anche nelle città di Tripoli e Bengasi. Per esempio, nell’estate del 2018 scontri armati fra diverse milizie armate hanno avuto luogo a Tripoli.

In tutto il Paese vi è un elevato rischio di sequestro. Le vittime dei sequestri sono sia cittadini libanesi che cittadini stranieri. Esempi:

  • In luglio 2018 un cittadino rumeno e tre cittadini libici sono stati sequestrati da un campo petrolifero nel sud del paese.
  • Il 13 gennaio 2018, una cittadina spagnola e tre cittadini libici sono stati sequestrati nei pressi di Sabha.
  • In novembre 2015 due cittadini Serbi sono stati sequestrati.
  • In luglio 2015 sono stati sequestrati quattro cittadini italiani.
  • In gennaio 2015, 21 egiziani copti sequestrati sono stati decapitati a Sirte dalla milizia terrorista dello «Stato islamico».

Anche il rischio di attentati esiste in tutto il paese. Esempi:

  • Il 9 febbraio 2018 un attentato ad una moschea di Bengasi ha provocato due morti e numerosi feriti.
  • Il 24 gennaio 2018, un’autobomba nei pressi di una moschea a Bengasi ha provocato più di 30 morti e oltre 30 persone sono rimaste ferite.
  • Il 21 gennaio 2017 un’autobomba è esplosa nei pressi dell’Ambasciata Italiana a Tripoli.
  • Il 7 gennaio 2016 un attentato suicida contro un posto di polizia a Zliten ha causato la morte di oltre 50 persone e ne ha ferite più di 100.

Inoltre, si ipotizza che le armi utilizzate durante la guerra civile del 2011 siano in possesso di criminali.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Tunisi, Tunisia 
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.