Legalizzazioni

La Svezia fa parte della convenzione de La Haye et in conseguenza le firme possono essere legalizzate tramite una apostilla degli autorità locali (Notarius Publicus).

Avete bisogno di fare autenticare la vostra firma o il sigillo e la firma ufficiali di un’autorità presenti su un documento.

Secondo l’Ordinanza concernente persone e istituzioni svizzere all’estero (OSEst), le rappresentanze svizzere all’estero sono autorizzate tra l’altro a legalizzare i sigilli e le firme ufficiali dello Stato accreditatario nonché le firme di persone private.

La legalizzazione è una dichiarazione scritta con cui la persona che procede alla legalizzazione (magistrato, autorità amministrativa o notaio) attesta l’autenticità di una firma o di un sigillo ufficiale apposto su un atto pubblico o di una firma su un documento privato, affinché tale firma e/o sigillo possa far fede nel luogo in cui l’atto sarà esibito. Il pubblico funzionario attesta unicamente l’autenticità della firma e non si assume alcuna responsabilità circa la validità e il contenuto del documento.

In questo contesto, le rappresentanze svizzere sono tenute a controllare ogni domanda e verificare se, tra l’altro, esiste una convenzione che sopprime il requisito di legalizzazione diplomatica o consolare tra gli Stati in questione e se è coinvolto un interesse svizzero.

La rappresentanza svizzera in questione si riserva il diritto di chiedere ulteriori informazioni o di rifiutare una domanda di legalizzazione laddove la legalizzazione possa comportare dei rischi di violazione della legislazione locale o dei rischi per la reputazione della Svizzera.

Ordinanza concernente persone e istituzioni svizzere all'estero (Ordinanza sugli Svizzeri all'estero, OSEst, RS 195.11)

Le informazioni riguardanti le legalizzazioni di atti di stato civile esteri al fine della trascrizione in Svizzera sono disponibili nella rubrica Stato civile in questa pagina.

Informazioni più dettagliate possono essere trovate sulla pagina tedesca e francese.