Partenariati con il settore privato per una cooperazione più efficace

Gli investimenti privati hanno un impatto determinante sullo sviluppo dei Paesi meno avanzati ed emergenti. Alleandosi strategicamente con partner privati, la DSC accede ad altre competenze e risorse con l’obiettivo di incrementare il proprio effetto sullo sviluppo. Al contempo, con la sua esperienza, la DSC incoraggia le imprese ad assumersi la propria responsabilità sociale e ambientale.

La sola azione dei Governi non basta a promuovere uno sviluppo sostenibile e una crescita equa che consentano di ridurre la povertà. Le agenzie di sviluppo come la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) devono svolgere un ruolo centrale per mobilitare tutti gli attori coinvolti nel sistema. Tra questi attori figura il settore privato, che ha un impatto determinante sullo sviluppo.

Le imprese private sono consapevoli del fatto che un ambiente stabile e uno sviluppo sostenibile sono necessari per garantire la prosperità dei loro affari nel lungo periodo. Pur perseguendo interessi diversi, la DSC e le imprese private condividono inoltre un obiettivo comune: promuovere uno sviluppo sociale, ambientale ed economico sostenibile su ampia scala.

Il messaggio concernente la cooperazione internazionale 2013-2016 della Svizzera presenta i partenariati pubblico-privati di sviluppo (Public Private Development Partnership, PPDP) come uno dei pilastri su cui deve poggiare la cooperazione internazionale della Svizzera. La DSC vi risponde in due modi: promuovendo un dialogo strategico con gli attori del settore privato in Svizzera su questioni inerenti allo sviluppo sostenibile e avviando una cooperazione operativa con imprese svizzere o locali nei Paesi prioritari in cui è attiva, al fine di garantire un’efficacia maggiore.

Varietà dei partner e delle forme di collaborazione

I PPDP consentono di accedere a nuove conoscenze, di generare innovazione e di mobilitare risorse aggiuntive. Ampliano inoltre la varietà di partner, inglobando per esempio piccole e medie imprese, aziende nazionali e multinazionali, fondazioni o istituti finanziari.

Le forme di partenariato con l’economia privata sono varie. Tra queste figurano, per esempio, la fornitura di servizi e la messa a disposizione di risorse finanziarie, know-how e soluzioni innovative. La DSC orienta le singole forme di partenariato in funzione dell’obiettivo perseguito. In ogni caso, le attività condotte devono poter approdare a una soluzione che nessuno dei partner coinvolti avrebbe potuto trovare da solo, oltre a influire positivamente sullo sviluppo. La DSC continuerà a impegnarsi in partenariati pubblico-privati ogni volta che questi ultimi le permetteranno di raggiungere i suoi obiettivi di sviluppo in modo più rapido ed efficace.