Relazioni bilaterali Svizzera–Brasile

Per la Svizzera il Brasile ha un’importanza strategica. I due Paesi intrattengono relazioni strette e diversificate. Lo scambio politico è regolare e le relazioni economiche sono intense.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Il Brasile è il partner commerciale più importante della Svizzera in America latina, e molte aziende svizzere sono attive nel Paese. Nel 2008 i governi di Svizzera e Brasile hanno avviato un «partenariato strategico» nel cui quadro i due Paesi intrattengono scambi e cooperazioni in diversi campi. I due Stati hanno concluso accordi nei settori della scienza, dell’assistenza giudiziaria e della giustizia, dello scambio di informazioni in ambito fiscale, del traffico aereo e della sicurezza sociale.

Banca dati dei trattati internazionali

Governo brasiliano (pt)

Cooperazione economica

Nel 2019 la Svizzera ha importato dal Brasile beni per un valore di quasi 1,4 miliardi CHF, soprattutto metalli preziosi e caffè, mentre ha esportato principalmente prodotti chimici e farmaceutici nonché macchinari per un totale di 2,5 miliardi CHF. Alla fine del 2018 gli investimenti diretti svizzeri in Brasile ammontavano a 10,5 miliardi CHF e le imprese svizzere impiegavano oltre 62’200 persone nel Paese.

I negoziati per un accordo di libero scambio tra l’AELS e il Mercosul si sono in gran parte conclusi nell’agosto del 2019.

Informazioni sul Paese, Segreteria di Stato dell’economia, SECO

Sostegno commerciale, Switzerland Global Enterprise, SGE

Camera di commercio svizzero-brasiliana (en, pt)

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

Il Brasile è un importante partner della Svizzera anche nel campo della formazione, della ricerca e dell’innovazione. I progetti e gli strumenti di ricerca bilaterali sono numerosi. Nel 2014 è stata aperta una filiale Swissnex a Rio de Janeiro e nel 2017 un’antenna Swissnex a San Paolo. La piattaforma per l’innovazione della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) favorisce i contatti tra ricercatori, istituzioni e imprese svizzeri e del Paese ospite.

I ricercatori del Brasile possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Su mandato della SEFRI, l’Università di San Gallo coordina attualmente la cooperazione nel campo della ricerca tra la Svizzera e i Paesi dell’America Latina.

Borse d’eccellenza della Confederazione svizzera per ricercatori e artisti stranieri, SEFRI

Leading House per l’america latina (HSG) (en)

Le svizzere e gli svizzeri in Brasile

Alla fine del 2019 vivevano in Brasile circa 13’900 cittadini svizzeri. Il Paese ospita quindi la seconda comunità svizzera più grande dell’America latina.

Storia delle relazioni bilaterali

Le relazioni tra la Svizzera e il Brasile risalgono ai primi decenni del XIX secolo, quando i commercianti svizzeri scoprono questo Paese quale mercato di sbocco.  Nel 1819 viene aperto a Rio de Janeiro il primo consolato svizzero oltremare. Dalla fondazione di Nova Friburgo (1818) fino alla metà del XX secolo, il Brasile fa parte delle destinazioni dell’emigrazione svizzera. Nel 1907 la Svizzera inaugura a Rio de Janeiro una rappresentanza diplomatica che nel 1972 viene trasferita a Brasilia, la nuova capitale del Paese. Oltre all’ambasciata, la Svizzera gestisce in Brasile due consolati generali, uno «Swiss Business Hub» e vari consolati onorari. La Confederazione supporta inoltre le due scuole svizzere di San Paolo e Curitiba.

Brasile, Dizionario storico della Svizzera

Documenti Diplomatici Svizzeri, Dodis