Fondo per la popolazione – UNFPA

Le persone sono sedute nella sala d'attesa.
Con il suo impegno nel fondo di sviluppo multilaterale UNFPA la Svizzera può migliorare a livello mondiale l’accesso delle donne ai servizi di salute sessuale e riproduttiva. © UN Photo

Il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) è l’agenzia dell’ONU che si batte per rafforzare il diritto alla salute sessuale e riproduttiva e garantire una pianificazione familiare completa. Il Fondo rileva inoltre dati demografici utili all’elaborazione di politiche e programmi di lotta alla povertà.

In tutto il mondo muoiono ancora oggi circa 800 donne e ragazze ogni giorno per conseguenze evitabili della gravidanza e del parto, e circa 130 milioni di donne non hanno accesso ai contraccettivi. La maggior parte di loro vive in Paesi in via di sviluppo.

L’obiettivo dell’UNFPA è un mondo in cui ogni gravidanza sia desiderata e ogni parto non comporti pericoli, un mondo in cui ogni giovane possa valorizzare appieno le proprie potenzialità. Il Fondo è uno degli attori più importanti per l’attuazione del Programma d’azione della Conferenza internazionale su popolazione e sviluppo (International conference on population and development, ICPD) adottato al Cairo nel 1994 e al quale la Svizzera ha aderito. Questo programma d’azione conferisce all’UNFPA il compito di tutelare e realizzare i diritti umani, in particolare il diritto alla salute sessuale e riproduttiva (compresa la pianificazione familiare) e i diritti riproduttivi di tutti, ma soprattutto di donne e giovani adulti. L’UNFPA mette a disposizione dei Paesi dati demografici che servono per sviluppare politiche e programmi di lotta alla povertà. Le attività del Fondo sono guidate dall’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile e in particolare dall’obiettivo 3, teso a garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti, e dall’obiettivo 5, che mira a realizzare l’uguaglianza di genere.

Contesto

Negli ultimi vent’anni sono stati fatti molti passi avanti nei campi in cui opera l’UNFPA. Tra il 2000 e il 2017 la mortalità materna è diminuita del 38% e dal 2000 al 2019 il numero di nuove infezioni da HIV è diminuito da 3,5 a 1,7 milioni. Nonostante questi risultati positivi a livello globale, tra i Paesi e all’interno degli stessi persistono enormi disparità. Ogni giorno circa 800 donne muoiono per cause legate alla loro salute o a quella dei loro figli. Quasi tutti i decessi materni dovuti alla scarsa qualità dell’assistenza durante il parto si registrano nei Paesi in via di sviluppo: più di due terzi nell’Africa subsahariana e quasi un quinto nell’Asia meridionale.

Obiettivi dell’UNFPA

Il piano strategico dell’UNFPA 2018-2021 conferma gli orientamenti dell’istituzione e ne specifica le attività nel settore umanitario. Il piano si concentra sui quattro obiettivi seguenti:

  • donne, adolescenti e giovani adulti fruiscono dei servizi dell’assistenza sanitaria di base in materia di salute sessuale e riproduttiva ed esercitano i propri diritti in materia di riproduzione senza costrizioni, discriminazioni o violenza;
  • adolescenti e giovani adulti hanno accesso all’assistenza sanitaria in materia di salute sessuale e riproduttiva e possono esercitare i propri diritti in materia di riproduzione, indipendentemente dal contesto personale e sociale in cui vivono; 
  • la parità tra donne e uomini, l’emancipazione di donne e ragazze e i diritti in materia di riproduzione migliorano sia nelle situazioni di crisi umanitaria che nelle regioni in via di sviluppo; 
  • lo sviluppo sostenibile tiene conto di tutte le persone, ovunque vivano nel mondo, e si fonda su analisi dell’evoluzione delle popolazioni basate su dati concreti.

Piano strategico dell’UNFPA 2018-2021

Risultati

Nell’ambito del piano strategico 2014-2017 l’UNFPA ha ottenuto i risultati seguenti:

  • il numero di donne che grazie all’accesso ai contraccettivi possono pianificare le proprie gravidanze è aumentato di 42 milioni (+6% dal 2014); 
  • tra il 2014 e il 2017 l’UNFPA ha formato 47'000 levatrici e ostetriche in 39 Paesi; 
  • tra il 2014 e il 2017 l’UNFPA ha distribuito più di 2,8 miliardi di anticoncezionali di alta qualità a uomini e donne; 
  • grazie a un programma congiunto dell’UNFPA e dell’UNICEF, tra il 2014 e il 2017 8963 Comuni hanno abbandonato la pratica della mutilazione dei genitali femminili; 
  • in media, 10 milioni di adolescenti hanno beneficiato ogni anno di servizi di salute sessuale e riproduttiva integrati nell’assistenza sanitaria di base; 
  • in media, ogni anno più di 10 milioni di persone in situazioni di crisi umanitaria hanno beneficiato di servizi di salute sessuale e riproduttiva. Nel 2017 questo numero è salito a 16 milioni.

Piano strategico dell'UNFPA 2014-2017

Impegno della Svizzera

Priorità della Svizzera

Le priorità e le attività operative dell’UNFPA sono in linea con gli obiettivi della Strategia di cooperazione internazionale 2021–2024. L’UNFPA è uno dei partner più importanti della Svizzera per far fronte alle sfide legate alla salute sessuale e riproduttiva e ai diritti riproduttivi.

Gli obiettivi della Svizzera per quanto riguarda la cooperazione con l’UNFPA sono i seguenti:

  • migliorare l’accesso all’assistenza sanitaria in materia di salute sessuale e riproduttiva di adolescenti e giovani adulti, anche in contesti umanitari 
  • introdurre e consolidare un dispositivo di valutazione più solido e indipendente 
  • rafforzare la coerenza del sistema delle Nazioni Unite e consolidare il processo di riforma grazie a una più stretta collaborazione tra le diverse organizzazioni dell’ONU 
  • stimolare un lavoro di qualità in seno all’UNFPA.

Strategia di cooperazione internazionale 2021–2024 (PDF, 6.9 MB, Italiano)

Contributi della Svizzera

In ambiti culturalmente sensibili come la pianificazione familiare e la contraccezione, un’organizzazione internazionale gode di una maggiore accettazione rispetto a un singolo Paese donatore. Per questo motivo, per le questioni riguardanti la popolazione la Svizzera lavora in primo luogo a livello multilaterale, sostenendo l’UNFPA dal 1976.

Per il periodo 2018-2021 la Svizzera finanzia l’UNFPA con un contributo principale di 64 milioni CHF, ossia 16 milioni CHF all’anno. Partecipa inoltre al finanziamento degli interventi umanitari e delle attività di sviluppo dell’UNFPA a livello mondiale e nazionale.

In qualità di Stato membro, ed essendo uno dei donatori principali, la Svizzera svolge un ruolo attivo nel monitoraggio e nella valutazione dell’efficacia operativa e finanziaria dell’UNFPA attraverso la partecipazione al consiglio esecutivo dell’Organizzazione. La Svizzera porta avanti un dialogo politico regolare con l’UNFPA a vari livelli per definirne i progressi e le sfide future.

Con il suo impegno nell’UNFPA la Svizzera contribuisce ad avere società stabili e un contesto internazionale sicuro. In quanto Paese fortemente globalizzato e interconnesso a livello economico, essa dipende da questa stabilità per poter mantenere la sua sicurezza e il suo benessere. L’UFPA è un partner importante della Svizzera in termini di responsabilità internazionale e di obiettivi nell’ambito della salute e della parità di genere.

Strategia del DFAE per l’uguaglianza di genere e i diritti delle donne (PDF, 372.8 kB, Italiano)

Politica estera della Svizzera in materia di salute (PDF, 2.1 MB, Italiano)

Politica sanitaria della DSC (PDF, 1.4 MB, Tedesco)

Cooperazione internazionale: Una professione

40 cortometraggi ritraggono collaboratori d’organizzazioni delle Nazioni Unite a Ginevra. La lingua dei sottotitoli desiderata (de, fr, it, en) può essere selezionata sotto ogni video.