Scienza e ricerca

Le relazioni tra Svizzera e Italia nel campo della scienza e della ricerca sono numerose e molto varie. A livello internazionale, la Svizzera, che ospita numerosi istituti di ricerca di fama mondiale e ha visto finora 26 dei suoi cittadini vincere il premio Nobel, riveste un ruolo importante nella ricerca scientifica e tecnica.
Anche nel 2018 la Svizzera è stata confermata numero uno mondiale nel campo dell'innovazione (Global Innovation Index).

In Italia e in Svizzera esistono inoltre molteplici istituzioni volte a consolidare tali collaborazioni. Tra queste ricordiamo le più importanti:

In primo luogo lo Science and Diplomacy Club a Roma del quale l’Ambasciata di Svizzera è uno dei membri fondatori. Il gruppo è composto da ca. 20 Rappresentanze ed istituzioni estere che intrattengono regolari e stretti contatti con le istituzioni partner italiane.

La Swiss Chair on Federalism and Democracy: una cattedra istituita dalla Svizzera presso l’European University Institute di Firenze, rappresenta a sua volta una prestigiosa presenza scientifica e di ricerca del nostro Paese non solo in Italia, ma anche nel contesto internazionale. La cattedra della Swiss Chair è attualmente affidata al Professor Elias Dinas.

Il Fondo Nazionale Svizzero (FNS), fondato nel 1952 per promuovere la ricerca scientifica, divide le sue ricerche in quattro aree principali: scienze umane e sociali, matematica, scienze naturali e ingegneria, biologia e medicina. Oggi, esiste anche un programma per favorire il ritorno in Svizzera di ricercatori giovani e promettenti.

Infine, segnaliamo le Swissnex, le Case svizzere per gli scambi scientifici e tecnologici. Esse rappresentano uno strumento importante per attuare la politica federale di cooperazione bilaterale nel campo dell'educazione, della ricerca e dell'innovazione tra la Svizzera e paesi partner selezionati. Il loro obiettivo principale è quello di sostenere, a titolo sussidiario, gli sforzi di internazionalizzazione degli istituti universitari e di ricerca svizzeri.