Borse di studio

Avviso: tentativi di truffa relativi alle borse di studio della Confederazione Svizzera (phishing)

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione mette in guardia da falsi concorsi comunicati via e-mail o tramite i social network relativi alle candidature per le borse di studio della Confederazione Svizzera. Con queste false offerte di borse di studio i truffatori cercano di convincere le vittime a effettuare versamenti di denaro, ad esempio per coprire i costi dell’assicurazione sociale o del visto.
La Commissione federale delle borse per studenti stranieri (CFBS) raccomanda di non rispondere a queste offerte e soprattutto di non versare denaro. L’invio delle candidature per le borse di studio della Confederazione svizzera è infatti gratuito.

Le offerte della Commissione federale delle borse per studenti stranieri sono gestite esclusivamente dalla rappresentanza diplomatica ufficiale della Svizzera nel Paese d’origine del richiedente.

Vi preghiamo di diffondere questo avviso tra i vostri conoscenti.

Borse di studio per cittadini italiani (borse di studio cantonali e federali)

All'interno del Bando ordinario 2016-2017 del Ministero degli Affari Esteri Italiano erano disponibili diverse borse di studio per la Svizzera destinate a studentesse e studenti, ricercatrici e ricercatori di nazionalità italiana.

Per l'anno accademico 2016-2017 il termine di candidatura per le borse di studio svizzere è scaduto.

Un nuovo bando sarà pubblicato su questa pagina e sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale a partire da ottobre 2016 e sarà valido per l'a.a. 2017-2018.

Assegnazione delle borse per l'a.a. 2016-2017

I dossier di candidatura pervenuti in Ambasciata, relativi al bando 2016-2017, sono stati oggetto di una selezione preliminare da parte della rappresentanza diplomatica svizzera. Le candidature ritenuti idonee, sono state trasmesse alla Commissione svizzera cui spetta la selezione definitiva.

Sia per le borse federali che cantonali, non è prevista la pubblicazione di alcuna graduatoria dei vincitori. I risultati verranno comunicati direttamente ai candidati, vincitori e non, per posta cartacea e/o elettronica entro la fine del mese di maggio 2016.

Co-tutele di tesi tra le Università svizzere e Università austriache, francesi, italiane o tedesche

Un progetto di dissertazione eseguito a titolo di "Cotutela di tesi" viene effettuato nell'ambito di una collaborazione formalizzata tra due università (Svizzera/ Estero). Questo include innanzitutto la preparazione di tesi sotto la direzione di due direttori di tesi, una ripartizione equilibrata dei periodi di preparazione della tesi in tutti e due i paesi del/della dottorando/a, la discussione della tesi comune, come anche un diploma di dottorato congiunto oppure due diplomi con la precisione che si tratta di una "Cotutela di tesi" tra le due università.

La Segretaria di Stato per l’educazione, la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) sostiene finanziariamente progetti di Cotutela di tesi, purché si basino su un contratto di cooperazione tra un’Università svizzera e un’Università partner all’estero. La sovvenzione di 10'000 CHF massimi, dovrà essere utilizzata soprattutto per facilitare la mobilità del dottorando/della dottoranda e del direttore/della direttrice di tesi.

Al programma possono partecipare i dottorandi/le dottorande di tutte le discipline che:

  • Sono immatricolati/e in un’Università svizzera
  • Sono cittadini/e svizzeri/e o che possiedono un permesso B, C o G
  • Hanno studiato in Svizzera per almeno 2 anni prima dell’inizio della Cotutela di tesi
  • Non hanno più di 35 anni

Per informazioni contattare:
Catherine Vésy
Amministrazione
T +41 31 335 07 67
cotutelles@swissuniversities.ch
www.swissuniversities.ch

Borse di studio per candidati di nazionalità svizzera

Il giovane svizzero residente all'estero dovrà rivolgersi al dipartimento della pubblica istruzione del suo cantone d'origine il quale esigerà una dichiarazione del reddito e del patrimonio dei genitori, del costo dell'istruzione e delle spese di sostentamento. Tuttavia, gli uffici cantonali accordano un numero limitato di borse per gli studi all'estero.

L'Associazione AJAS (Associazione per l'incoraggiamento dell'istruzione dei giovani svizzeri all'estero) può intervenire presso fondazioni private in vista dell'ottenimento di borse di studio in favore di giovani residenti all'estero.

Fondo Nazionale svizzero (FNS): Strumenti d’incoraggiamento per la ricerca scientifica

Il Fondo Nazionale svizzero (FNS) dispone di una vasta gamma di possibilità d’incoraggiamento, per apportare un aiuto individuale alla carriera scientifica di tutti gli scienziati che lavorano in Svizzera, indipendentemente dalla loro nazionalità.

Sito ufficiale del Fondo Nazionale svizzero

Piattaforma interattiva per la visibilità degli accordi tra università italiane e straniere

Il Ministero degli Affari Esteri di concerto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), ha realizzato una piattaforma interattiva nella quale 80 università italiane hanno inserito 6.723 accordi vigenti con le università del resto del mondo. Tale strumento rende anche visibili gli accordi vigenti fra atenei italiani e svizzeri. Entro breve verranno inseriti anche gli accordi internazionali del Consiglio Nazionale di Ricerca (CNR).

Accordi Internazionali

Borse offerte a studenti svizzeri

Il servizio borse di studio della Conferenza dei Rettori delle Università Svizzere (CRUS) gestisce, su incarico della Confederazione, le borse statali di una quarantina di paesi esteri. Queste borse sono destinate a studenti, ricercatori o artisti svizzeri per un soggiorno all’estero. Per informazioni dettagliate visitate il sito:

Borso di studio