Borse di studio

Borse di eccellenza della Confederazione per ricercatori e artisti stranieri

La Confederazione Svizzera assegna per il tramite della Commissione federale delle borse per studenti stranieri (CFBS) vari tipi di borse di terzo ciclo per ricercatori di tutte le discipline e parzialmente per artisti stranieri:

  • Borse per soggiorni di ricerca, dottorati o post-dottorati in un'università, un politecnico federale e una scuola universitaria professionale in Svizzera (niente borse di studio a livello bachelor e master)
  • Borse per studi artistici avanzati  in conservatori e scuole universitarie d’arte in Svizzera (disponibili solo per un numero limitato di paesi)

Borse offerte a studenti svizzeri

Il servizio borse di studio della Conferenza svizzera dei rettori delle scuole universitarie swissuniversities gestisce, su incarico della Confederazione, le borse statali di una quarantina di paesi esteri. Queste borse sono destinate a studenti, ricercatori o artisti svizzeri per un soggiorno all’estero. Per informazioni dettagliate visitate il sito.

Borse di studio

Co-tutele di tesi tra le Università svizzere e Università austriache, francesi, italiane o tedesche

Un progetto di dissertazione eseguito a titolo di "Cotutela di tesi" viene effettuato nell'ambito di una collaborazione formalizzata tra due università (Svizzera/ Estero). Questo include innanzitutto la preparazione di tesi sotto la direzione di due direttori di tesi, una ripartizione equilibrata dei periodi di preparazione della tesi in tutti e due i paesi del/della dottorando/a, la discussione della tesi comune, come anche un diploma di dottorato congiunto oppure due diplomi con la precisione che si tratta di una "Cotutela di tesi" tra le due università.

La Segretaria di Stato per l’educazione, la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) sostiene finanziariamente progetti di Cotutela di tesi, purché si basino su un contratto di cooperazione tra un’Università svizzera e un’Università partner all’estero. La sovvenzione di 10'000 CHF massimi, dovrà essere utilizzata soprattutto per facilitare la mobilità del dottorando/della dottoranda e del direttore/della direttrice di tesi.

Al programma possono partecipare i dottorandi/le dottorande di tutte le discipline che:

  • Sono immatricolati/e in un’Università svizzera
  • Sono cittadini/e svizzeri/e o che possiedono un permesso B, C o G
  • Hanno studiato in Svizzera per almeno 2 anni prima dell’inizio della Cotutela di tesi
  • Non hanno più di 35 anni

Per informazioni contattare:
Catherine Vésy
Amministrazione
T +41 31 335 07 67
cotutelles@swissuniversities.ch
www.swissuniversities.ch

Fondo Nazionale svizzero (FNS): Strumenti d’incoraggiamento per la ricerca scientifica

Il Fondo Nazionale svizzero (FNS) dispone di una vasta gamma di possibilità d’incoraggiamento, per apportare un aiuto individuale alla carriera scientifica di tutti gli scienziati che lavorano in Svizzera, indipendentemente dalla loro nazionalità.

Sito ufficiale del Fondo Nazionale svizzero

Piattaforma interattiva per la visibilità degli accordi tra università italiane e straniere

Il Ministero degli Affari Esteri di concerto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), ha realizzato una piattaforma interattiva nella quale 80 università italiane hanno inserito 6.723 accordi vigenti con le università del resto del mondo. Tale strumento rende anche visibili gli accordi vigenti fra atenei italiani e svizzeri. Entro breve verranno inseriti anche gli accordi internazionali del Consiglio Nazionale di Ricerca (CNR).

Accordi Internazionali

Attenzione alle truffe perpetrate a nome del Governo svizzero con la scusa di assegnare borse (phishing)

Le autorità svizzere mettono in guardia dagli appelli truffa lanciati via e-mail concernenti borse federali da assegnare. La Commissione federale delle borse per studenti stranieri (CFBS) non diffonde mai tramite e-mail questo genere di offerte. Normalmente le borse vengono gestite direttamente dalla rappresentanza svizzera interessata. Le autorità svizzere raccomandano al pubblico di non rispondere a questi appelli e soprattutto di non trasferire alcuna forma di denaro.