Le lingue: fatti e cifre

La Svizzera è suddivisa in quattro regioni linguistiche: la Svizzera tedesca, francese, italiana e retoromancia. Il plurilinguismo è un aspetto fondamentale dell’identità svizzera.

Quotidiani svizzeri in varie lingue nazionali
Quotidiani svizzeri in varie lingue nazionali. © Christoph Baldinger

  • Il tedesco è la lingua madre di circa il 63 per cento della popolazione. In realtà si tratta di un insieme di dialetti alemanni raggruppati sotto il termine generico di «svizzero tedesco».
  • Il francese è la lingua madre di circa il 22,7 per cento della popolazione.
  • L’italiano è la lingua madre di circa l’8,1 per cento della popolazione.
  • Il romancio è la lingua madre di circa lo 0,5 per cento della popolazione.
  • Alcuni Cantoni sono plurilingui: Berna (tedesco-francese), Friburgo (francese-tedesco), Vallese (francese-tedesco) e Grigioni (tedesco-romancio-italiano).
  • Sul posto di lavoro lo svizzero tedesco è la lingua più diffusa (66%), seguita da tedesco (33,4%), francese (29,1%), inglese (18,2%) e italiano (8,7%).
  • Oltre il 42,6 per cento della popolazione sopra i 15 anni parla regolarmente più di una lingua.
  • Anche gli stranieri che vivono in Svizzera contribuiscono alla varietà linguistica. Le lingue straniere più parlate in Svizzera sono l’inglese e il portoghese.
  • Lo spagnolo, il serbo, il croato e l’albanese sono altre lingue parlate con una certa frequenza in Svizzera.