Plurilinguismo

La Svizzera è composta da quattro regioni  linguistiche, ma gran parte della popolazione parla diverse lingue.

Targhe stradali in tedesco e in francese
Targhe stradali in tedesco e in francese nella città bilingue di Biel/Bienne. © DFAE, Presenza Svizzera

In Svizzera sei adulti su dieci parlano regolarmente più di una lingua.

Oltre alle lingue nazionali sono molto diffusi l’inglese, il portoghese, lo spagnolo, il serbo, il croato e l’albanese.

Dei 26 Cantoni svizzeri, quattro sono ufficialmente plurilingui: Berna (tedesco e francese), Friburgo (francese e tedesco), Vallese (francese e tedesco) e Grigioni (tedesco, romancio e italiano). Anche le città di Bienne e Friburgo sono bilingui (tedesco e francese).

A livello federale le lingue ufficiali sono il tedesco, il francese e l’italiano, a cui si aggiunge il romancio nei rapporti della Confederazione con persone di lingua romancia. Tutti i testi ufficiali della Confederazione (testi giuridici, rapporti, pagine Internet, opuscoli, cartelli segnaletici degli edifici) devono essere redatti in tedesco, francese e italiano.

La promozione del plurilinguismo spetta principalmente all’Ufficio federale della cultura. La legge sulle lingue disciplina in particolare l’uso delle lingue ufficiali della Confederazione, la promozione del plurilinguismo nell’Amministrazione, il sostegno ai Cantoni plurilingui e la promozione dell’italiano e del romancio nonché delle rispettive culture.