Corrispondenti svizzeri trasferiti in Italia

I corrispondenti svizzeri trasferiti in Italia devono essere accreditati presso il Ministero degli Affari Esteri (MAE) della Repubblica Italiana. Dal 2009 è in atto una nuova procedura di accreditamento online per i rappresentanti degli organi di informazione che intendono seguire eventi nazionali o internazionali curati dalla Farnesina. La procedura riguarda nuovi accreditamenti, ma anche accreditamenti già in corso di validità.

Si ricorda, a tal proposito, che la dichiarazione attestante l’accreditamento presso il Servizio Stampa del Ministero degli Affari Esteri ha validità biennale.

La procedura prevede la compilazione, da parte dell’interessato, di un formulario interattivo, al quale può essere allegato, in formato digitale, la documentazione prevista. (vedi link «Area riservata giornalisti: accredito online e documentazione utile» sulla destra).

In seguito alla compilazione del formulario interattivo, l’interessato dovrà fornire i dati personali ed il proprio numero di identificazione (che verrà fornito dal Ministero dopo aver effettuato la registrazione online), all’Ambasciata di Svizzera, che provvederà ad inserire una Nota diplomatica online sul profilo del giornalista interessato.

In quanto all’accreditamento presso la Santa Sede è il giornalista che deve annunciarsi personalmente per iscritto all’indirizzo seguente:

Sala Stampa della Santa Sede

Ufficio di accreditamento
Via della Conciliazione 54
SCV-00120 CITTÀ DEL VATICANO

Tel. +39 06 69 89 21
Fax +39 06 68 68 810

accreditamenti@pressva.va

Tutti i corrispondenti svizzeri vengono registrati presso l’Ambasciata ed informati su ogni conferenza stampa organizzata dalla Rappresentanza.

Ufficio stampa dell’Ambasciata di Svizzera

Teresa Di Vito
Assistente
Tel. +39 06 809 57 343

dvt@eda.admin.ch