Reintegrazione a seguito di perenzione, svincolo o perdita della cittadinanza svizzera

L’articolo 27 della legge federale sulla cittadinanza svizzera (legge sulla cittadinanza, LCit) stabilisce che chiunque abbia perduto la cittadinanza svizzera può, entro un termine di dieci anni, presentare una domanda di reintegrazione e che il richiedente che risiede in Svizzera da tre anni può presentare la domanda di reintegrazione anche dopo la scadenza di tale termine. 

Per esempio, se una cittadina svizzera ha perso la cittadinanza svizzera 

  • in seguito al matrimonio con un cittadino straniero prima del 1° gennaio 1992;

  • per perenzione, ossia per nascita all’estero non comunicata alla rappresentanza svizzera competente entro il termine previsto e non iscritta nel registro svizzero dello stato civile; oppure

  • per svincolo

può chiedere la reintegrazione nella cittadinanza svizzera entro il termine previsto dall’articolo 27 LCit.

Avvertenza importante

La legislazione svizzera ammette la doppia cittadinanza. In linea di principio potete quindi mantenere la vostra cittadinanza originaria. Nonostante questo, può accadere che l’acquisizione della cittadinanza svizzera causi la perdita di quella precedente se lo Stato d’origine lo prescrive. Le autorità dello Stato d’origine forniscono informazioni vincolanti al riguardo. 

Doppia cittadinanza