Specialità svizzere

Alcuni piatti nazionali sono conosciuti anche oltre i confini del Paese. 

La raclette svizzera
La raclette svizzera © DFAE, Presenza Svizzera

Fondue al formaggio 

La fondue al formaggio si prepara con formaggio Gruyère, Vacherin o Appenzeller. Il formaggio viene fatto fondere spesso con l’aggiunta di vino bianco. La fondue si gusta molto calda direttamente da un «caquelon» (un’apposita pentola) in cui si intinge nella massa di formaggio un pezzetto di pane con una lunga forchetta. 

Raclette 

La raclette è il piatto tipico del Vallese. Si riscalda la parte tagliata di una mezza forma di formaggio e si fa scivolare sul piatto il formaggio fuso. La raclette si gusta con patate lessate, cetriolini e cipolline sott’aceto. Il piatto viene spesso accompagnato da vino bianco, in particolare Fendant. 

Rösti 

Il rösti è una specie di tortino di patate. Le patate vengono lessate, sbucciate, grattugiate e infine cotte in un tegame con il burro dando al composto la forma di un tortino basso. Ogni regione possiede la propria variante dei rösti. I rösti alla bernese vengono preparati con formaggio, cipolle e pancetta. A Zurigo, luogo d’origine dei rösti, vengono preparati con patate crude. 

Birchermüesli 

Il Birchermüesli è un pasto adatto alla colazione o a uno spuntino i cui ingredienti sono fiocchi di cereali (avena), frutta tagliata a pezzettini e latte. Esistono innumerevoli varianti con miele, yogurt e noci. Il Birchermüesli è un’invenzione del dottor Max Bircher-Benner dei primi anni del XX secolo. Originariamente era un pasto pensato per le cliniche, ma con il tempo si è diffuso tra tutta la popolazione.

Informazioni supplementari