Digitale

Digitale: verso un mercato unico europeo online

La rivoluzione digitale sta rimodellando profondamente il mondo che ci circonda. Questa inevitabile trasformazione delle nostre società globalizzate richiede un’anticipazione legislativa e politica per rispondere ai cambiamenti che si annunciano.

L'economia digitale è stata una delle priorità della Presidenza della Commissione europea di Jean-Claude Juncker (2014-2019). L'obiettivo era quello di creare un mercato unico digitale nell'UE riunendo i 28 mercati nazionali frammentati per promuovere il potenziale economico offerto da Internet. Dalla presentazione della "Strategia per il mercato unico digitale nell’Unione europea” (Digital Single Market DSM) nel maggio 2015, che mira ad eliminare gli ostacoli al commercio elettronico e costruire infrastrutture, la Commissione europea ha formulato a ritmo sostenuto una serie di proposte su sedici misure.

Tali misure riguardano il settore delle telecomunicazioni (rifusione delle regole - avvio del 5G), l'economia dei dati (norme sulla libera circolazione dei dati e la  riutilizzazione dei dati del settore pubblico), il rafforzamento della sicurezza informatica (certificato europeo e competenza dell'Agenzia europea per la cyber sicurezza), settore della cultura (media audiovisivi e diritti d'autore), protezione dei consumatori (fine del roaming mobile e dei blocchi geografici, regole del contratto di vendita online e IVA), la protezione dei diritti fondamentali (protezione dei dati personali), ecc. Va notato che la natura giuridica e gli effetti vincolanti delle misure proposte sono diversi. Si tratta di Regolamenti, Direttive, Comunicazioni, Decisioni, Iniziative, Piani d'azione e partenariati.

Alla fine dei quattro anni, sono state adottate una trentina di legislazioni europee e una quarantina di iniziative politiche. Poiché la strategia non è un insieme di regole rigide, altre misure complementari hanno completato il DSM (programma Europa digitale, utilizzo dei dati pubblici e intelligenza artificiale).

La Svizzera e il mercato unico digitale

Nella sua strategia "Svizzera digitale" del 2018, il Consiglio federale stabilisce le linee guida che regolano l'azione dello Stato al fine prioritario di cogliere le opportunità della digitalizzazione per posizionare la Svizzera come uno spazio di vita attraente e un centro economico e scientifico innovativo che guarda al futuro. In tale contesto, la Svizzera deve proseguire il dialogo con l'Unione europea e coordinare le attività a livello nazionale al fine di sfruttare il mercato unico digitale ed evitare i rischi di esclusione.