Sviluppo e aiuto umanitario – uno spirito di collaborazione

Un medico visita un bambino ammalato
Un medico visita un bambino ammalato © DFAE, Presenza Svizzera

La Svizzera e l'Unione europea si impegnano a combattere la povertà nel mondo, promuovere stabilità e prosperità, soprattutto in contesti fragili. Collaborano per aumentare l’impatto e l'efficacia delle loro politiche e iniziative nei settori dello sviluppo e aiuto umanitario. La cooperazione della Svizzera e dell'UE avviene a livello politico e operativo. 

Collaborazione tra UE e Svizzera

Riunioni periodiche a mo’ di dialoghi politici e tematici sono organizzate dal 2012 tra la Direzione svizzera dello sviluppo e della cooperazione  (DSC), la Direzione generale per la cooperazione internazionale e dello sviluppo (DG DEVCO) e la Direzione generale per la protezione civile e le operazioni di aiuto umanitario europee (DG ECHO). Le discussioni si concentrano su argomenti concreti come il legame tra migrazione, la sicurezza e lo sviluppo; la promozione della democrazia e della governance, nonché questioni trasversali come la parità di genere e l'attuazione dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

A livello operativo, la Svizzera e l'UE stanno collaborando a esercizi di programmazione comune, ad esempio in Cambogia. Nel 2018, la Svizzera partecipa a un gruppo di alto livello in occasione delle giornate europee dello sviluppo organizzate da DEVCO. Nel campo umanitario e della protezione della popolazione, la Svizzera e l'UE hanno firmato un accordo amministrativo nel 2017 che apre la strada a una collaborazione più intensa sia in Svizzera che all'estero. La Svizzera contribuisce anche al Fondo fiduciario dell'UE per l'Africa per affrontare le cause profonde della migrazione e proteggere meglio i migranti. 

L’aiuto pubblico allo sviluppo in cifre

Le statistiche si trovano sul sito web Statistica – cifre e fatti della Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC.