Contributo della Svizzera a favore di alcuni Stati membri dell'UE

Nell’ambito della sua politica europea, dal 2007 la Svizzera partecipa a progetti destinati a ridurre le disparità economiche e sociali nell'Unione europea (UE). I paesi partner del contributo all'allargamento sono i tredici Stati che hanno aderito all'UE dal 2004 (UE-13). L'impegno della Svizzera costituisce un investimento per la sicurezza, la stabilità e la prosperità del continente europeo. Allo stesso tempo, la Svizzera rafforza ulteriormente le basi delle sue relazioni economiche e politiche con l'UE e gli Stati partner. La Svizzera non partecipa al Fondo di coesione dell'UE, ma sviluppa autonomamente i suoi progetti, in stretta collaborazione con gli Stati partner.

Nel 2017, il Consiglio federale ha deciso di gettare le basi per un nuovo contributo della Svizzera. La concessione di questo secondo contributo è una decisione autonoma e non ha alcun collegamento diretto con altri dossier, ma fa parte delle relazioni bilaterali tra la Svizzera e l'UE. La decisione finale sul finanziamento di questo contributo spetterà al Parlamento.