Prima visita di alto livello della Svizzera in Iraq da oltre un decennio: il segretario di Stato Yves Rossier a Baghdad, Najaf ed Erbil

Berna, Comunicato stampa, 22.04.2016

Il segretario di Stato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Yves Rossier si è recato in visita ufficiale nella Repubblica d’Iraq dal 19 al 22 aprile 2016, facendo tappa a Baghdad, Najaf ed Erbil, capitale della Regione autonoma del Kurdistan. Si è trattato della prima visita di questo livello in Iraq da oltre un decennio.

La visita di Yves Rossier era volta a intensificare i contatti con le autorità federali a Baghdad e con quelle regionali curde a Erbil, ottenere informazioni di prima mano sulla situazione nel Paese in guerra contro l’ISIL, esaminare la situazione regionale con le controparti irachene, visitare progetti di aiuto umanitario svizzeri e identificare possibili ambiti di cooperazione futura.

Il 19 aprile, a Baghdad, Yves Rossier ha incontrato il ministro degli affari esteri Ibrahim Al-Jaafari, il ministro della difesa Khaled Al-Obeidi e il vice ministro delle finanze Fadhel Nabi. Si è inoltre tenuta la seconda tornata del dialogo politico con l’omologo iracheno Naizar Al-Khairullah, sottosegretario per le relazioni bilaterali presso il Ministero degli affari esteri, con il quale Yves Rossier ha esaminato le relazioni tra i due Paesi, analizzato la risposta umanitaria della Svizzera in Iraq, discusso di questioni economiche e scambiato idee sulle sfide legate ai movimenti migratori.

Il 20 aprile, a Najaf, la città santa della comunità sciita irachena, Yves Rossier ha incontrato il governatore Louay Al-Yaseri e il grande ayatollah Mohammad Saed Al-Hakim.

Il 21 aprile, a Erbil si sono svolte visite ufficiali con il presidente regionale Massoud Barzani, con il capo del dipartimento delle relazioni estere Falah Mustafa e con il ministro degli interni Karim Sinjari. Yves Rossier ha inoltre visitato il campo per profughi interni di Baharka, presso Erbil, che ha beneficiato dell’aiuto umanitario della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).

Dalla fine del 2013, la situazione umanitaria e della sicurezza in Iraq si è sensibilmente deteriorata e oltre 3,3 milioni di persone sono in fuga dalle atrocità perpetrate dall’ISIL e da altri gruppi armati. Da gennaio del 2014, la Svizzera ha stanziato 33,1 milioni di franchi per assistere partner internazionali e multilaterali come il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), le Nazioni Unite, Save the Children e il Norwegian Refugee Council nella crisi irachena. La Svizzera sostiene inoltre le Nazioni Unite con tre esperti in ambito idrico, ambientale e sanitario, così come nella protezione della popolazione civile.


Informazioni supplementari:

Sostegno della Svizzera agli interventi dell’ACNUR in Iraq


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri