Inizio pagina

La radio come operatore umanitario

La Fondazione Hirondelle, cofinanziata dalla DSC, sostiene le radio locali nelle aree di crisi e di conflitto per farne una fonte di informazione affidabile e al di sopra delle parti. Alcuni spot radiofonici elaborati dal Comitato internazionale della Croce Rossa forniscono informazioni aggiornate sul diritto internazionale umanitario e altri temi importanti.

Studio di Radio Okapi
Radio Okapi nella Repubblica democratica del Congo è una delle emittenti radiofoniche che trasmette gli spot e le interviste su temi umanitari elaborate dal CICR.

La Fondazione Hirondelle, sostenuta dalla DSC, appoggia la creazione e la gestione di media indipendenti in zone di conflitto o che sono da poco state teatro di un conflitto. Attraverso la diffusione di informazioni attendibili e indipendenti la Fondazione cerca di promuovere la pace e di dare un contributo allo sviluppo economico e democratico dei Paesi in questione. Il suo primo obiettivo è difendere il diritto all’informazione. Emittenti radio come Radio Okapi nella Repubblica democratica del Congo (RDC), Radio Gafsa in Tunisia e Radio Miraya nel Sudan del Sud devono la loro credibilità al sostegno della Fondazione Hirondelle.

In primo piano la protezione delle vittime
In occasione del 150° anniversario del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) e della firma della prima convenzione di Ginevra, la DSC, la Fondazione Hirondelle e il CICR hanno avviato un nuovo partenariato il cui obiettivo è contribuire alla protezione delle vittime dei conflitti armati attraverso trasmissioni radio. Brevi messaggi tradotti nelle lingue locali e interviste informano popolazioni afflitto dalla violenza sui principi basilari del diritto internazionale umanitario (p. es. la protezione della popolazione civile e del personale medico, l’accesso alle cure mediche) e sui valori della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.

Intervista radiofonica: Che cos’è il diritto internazionale umanitario? (en/fr)

Il progetto sostenuto dalla DSC è attuato in tre zone di crisi nel continente africano: in Mali, nella Repubblica centrafricana e nella RDC. In tutti questi casi la Fondazione Hirondelle collabora strettamente con partner locali. La fondazione svizzera, creata da giornalisti, può così raggiungere un pubblico molto ampio, formato non solo da gran parte della popolazione civile ma anche da forze di sicurezza, truppe armate, autorità, rappresentanti del sistema giudiziario e vari partiti politici.

Sensibilizzazione ai diritti e ai doveri
Gli spot radiofonici dicono alla popolazione e alle parti in conflitto quali regole dovrebbero essere rispettate, quali sono i loro diritti e i loro doveri. Il diritto internazionale umanitario e la sua concreta attuazione, la situazione nelle prigioni, la reazione alle violenze sessuali sono alcuni dei dieci temi trattati in queste trasmissioni.

Spot radiofonico: Violenza sessuale (en/fr)

La radio diventa in questo modo una fonte di informazione per la popolazione colpita e dà consigli su come reagire in varie situazioni. Per esempio alle persone che hanno perso i contatti con i loro familiari viene indicato un ufficio al quale possono rivolgersi per ottenere aiuto nella loro difficile ricerca.

Questi spot hanno un’influenza anche sulle attività degli operatori umanitari: la diffusione di informazioni e conoscenze sul significato del simbolo della Croce Rossa o della Mezzaluna Rossa facilita il loro lavoro quotidiano.

Ultima modifica 26.01.2022