Per un mondo senza tortura

Attraverso il buco della serratura di una cella di prigione puoi vedere una sedia illuminata da una lampada.
Disegno tratto dalla storia a fumetti «Basta impunità» di Shazeera Zawawi (Associazione per la prevenzione della tortura), 2014. © Shazeera Zawawi

La lotta contro la tortura è da sempre una priorità della politica estera svizzera. Il diritto internazionale pubblico vieta la tortura e i maltrattamenti in qualsiasi circostanza. La Svizzera si impegna affinché questo divieto sia rispettato in tutto il mondo e sostiene ovunque la sua attuazione e il suo monitoraggio.

Un piano d’azione illustra in che modo la Svizzera difende il divieto assoluto e universale di tortura e maltrattamenti e ne promuove l’attuazione concreta. Descrive come il nostro Paese agisce a livello internazionale per sostenere il rispetto di questo divieto e per garantire il monitoraggio in questo ambito nonché come collabora con altri Stati, organizzazioni internazionali e organizzazioni non governative (ONG).

Piano d’azione del DFAE contro la tortura

Un impegno su vari fronti

La Svizzera si impegna affinché numerosi Stati ratifichino la Convenzione contro la tortura e il protocollo facoltativo (OPCAT). La ratifica e l’applicazione di questa Convenzione porta a una comprovata diminuzione dei casi di tortura.

Prevenzione della tortura e dei maltrattamenti in Svizzera

La Costituzione federale vieta la tortura nonché ogni altro genere di trattamento o punizione crudele, inumano o degradante. La Svizzera ha ratificato tutte le più importanti convenzioni internazionali in questo ambito.

Mediante sopralluoghi periodici e d’intesa con le autorità competenti, la Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) garantisce il rispetto dei diritti delle persone in regime di privazione della libertà. Effettua visite a prigioni e istituti di pena e accompagna i voli con cui vengono effettuate le espulsioni.

Il Comitato europeo per la prevenzione della tortura invia inoltre regolarmente rappresentanti in Svizzera.

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura, CNPT

Comitato europeo per la prevenzione della tortura (fr)