Le strategie geografiche

Mappa del mondo in cui sono segnate a colori le aree del Medio Oriente e del Nord Africa, dell’Africa subsahariana e della Cina.
Il quadro geografico delle strategie subordinate alla Strategia di politica estera: Medio Oriente e Nord Africa, Africa subsahariana e Cina. © DFAE

Il Consiglio federale concretizza alcuni ambiti della SPE 2020–2023 con una serie di strategie geografiche e tematiche subordinate. 

 

Strategia Medio Oriente e Nord Africa (MENA)

Il 14 ottobre 2020 il Consiglio federale ha adottato, per la prima volta, una strategia per l’intera regione del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA) che costituirà il quadro di riferimento per tutte le attività svizzere in quest’area negli anni 2021–2024. La strategia si riallaccia all’impegno di lunga data della Svizzera nell’ambito della prevenzione dei conflitti, dell’aiuto umanitario e della cooperazione allo sviluppo. Allo stesso tempo punta però a individuare le opportunità per l’economia svizzera, a sfruttare il potenziale di una popolazione di giovani ben istruiti e a trarre profitto da tecnologie all’avanguardia e dalla digitalizzazione.

Comunicato stampa

14.10.2020 – Medio Oriente e Nord Africa: una nuova strategia per la politica estera svizzera

Strategia Africa subsahariana 2021–2024

L’Africa diventa sempre più importante e offre nuove opportunità nonostante le grandi sfide ancora aperte. Il 13 gennaio 2021 il Consiglio federale ha adottato la Strategia Africa subsahariana, il cui scopo è attuare la strategia di politica estera negli Stati a sud del Sahara. Per la prima volta la Svizzera elabora una visione d’insieme coerente che raggruppa diversi ambiti politici. L’obiettivo è d’avviare una cooperazione paritaria e a più ampio raggio con i partner africani.

Comunicato stampa

13.01.2021 – Africa subsahariana: una nuova strategia per la politica estera svizzera

Strategia Cina 2021–2024

La Cina negli ultimi anni ha mostrato un forte sviluppo economico e politico ed è ora una potenza mondiale. Il Paese è il terzo partner commerciale della Svizzera, il principale in Asia. Con l'intensificarsi delle relazioni, il numero di attori in Svizzera che mantengono contatti con la Cina è in costante aumento. Al contempo, si riscontrano anche chiare differenze di valori tra la Svizzera e la Cina. Con questa strategia, il Consiglio federale stabilisce la sua politica nei confronti della Cina per i prossimi quattro anni.

Comunicato stampa

19.03.2021 – Relazioni multiformi, dialogo costruttivo e critico: il Consiglio federale adotta la Strategia Cina