I diritti dell’uomo: che cosa comprendono?

Far applicare i diritti dell’uomo nel mondo costituisce una grossa sfida. Il loro rispetto dipende in ultima analisi dalla buona volontà dei singoli Stati. Mediante diverse iniziative, strumenti e istituzioni, la comunità internazionale degli Stati e l’ONU promuovono i diritti dell’uomo.

I diritti dell’uomo sono diritti inalienabili che spettano, senza distinzione alcuna, a ogni individuo in ragione della sua condizione umana. Sono universali e fondamentali, ossia essenziali alla dignità, alla sopravvivenza e allo sviluppo umani. I diritti dell’uomo sono indivisibili e interdipendenti.

Ogni Stato deve rispettare, tutelare e applicare i diritti dell’uomo. Si distinguono tre categorie di diritti dell’uomo:

  • i diritti civili e politici,
    per esempio il diritto alla vita, il diritto di riunione e il diritto alla libertà di religione;
  • i diritti economici, sociali e culturali,
    per esempio il diritto al lavoro, all’istruzione e alla sicurezza sociale;
  • diritti della «terza generazione»,
    per esempio il diritto allo sviluppo e a un ambiente sano e pulito.

Strumenti della politica dei diritti dell’uomo

Per discutere delle questioni legate ai diritti dell’uomo e attuare la relativa politica si ricorre agli strumenti seguenti:

  • azioni diplomatiche, interventi e prese di posizione pubbliche:
    i diritti dell’uomo vengono discussi a livello mondiale in occasione di incontri bilaterali tramite azioni diplomatiche, ossia interventi di ambasciate. A questi strumenti si aggiungono interventi e prese di posizione pubbliche, soprattutto in organismi multilaterali, per esempio nel quadro dell’Esame periodico universale («Universal Periodic Review») in seno al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra;
  • scambi sul piano tecnico:
    sono possibili anche scambi tecnici sul lungo periodo, come missioni di esperti, seminari, viaggi di studio, pubblicazioni o progetti di cooperazione. Questi scambi sono condotti con determinati Paesi partner nel quadro di un dialogo o di un programma strutturato in settori particolarmente problematici (p. es. dialoghi e consultazioni sui diritti dell’uomo);
  • iniziative diplomatiche.

Impegno della comunità internazionale e dell’ONU per i diritti dell’uomo

La comunità internazionale dispone dei seguenti strumenti giuridici:

  • il potenziamento della Corte europea dei diritti dell’uomo;
  • i tribunali penali internazionali dell’ONU per il Ruanda e la ex Jugoslavia;
  • la Corte penale internazionale;
  • il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Uno degli obiettivi più importanti dell’ONU è quello di promuovere il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali di tutti gli individui e i popoli. Gli organismi delle Nazioni Unite incaricati di tutelare e sviluppare i diritti umani sono l’Alto Commissariato per i diritti dell’uomo e il Consiglio dei diritti umani, entrambi con sede a Ginevra, come pure la Terza Commissione dell’Assemblea generale dell’ONU a New York.

Corte europea dei diritti dell’uomo (en, fr)

Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite (en)

Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (en)

Tribunale penale internazionale dell’ONU per la ex Jugoslavia (en)

Tribunale penale internazionale dell’ONU per il Ruanda (en, fr)

I diritti dell’uomo in seno alle Nazioni Unite

Convenzioni ONU sui diritti dell’uomo e rapporti nazionali

Con nove convenzioni in totale, l’ONU si è dotata di uno strumentario diversificato per tutelare i diritti dell’uomo a livello internazionale. A differenza della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, le convenzioni ONU sono vincolanti per gli Stati membri e li  obbligano a rispettare gli standard in materia di diritti dell’uomo.

Le principali convenzioni ONU sui diritti dell’uomo prevedono comitati incaricati di sorvegliare il rispetto delle disposizioni e una procedura obbligatoria di presentazione di rapporti nazionali. Ratificando le convenzioni, gli Stati si impegnano a trasmettere regolarmente al  competente comitato un rapporto governativo sull’applicazione delle normative all’interno del Paese. Il comitato valuta i rapporti e fornisce raccomandazioni.

Convenzioni ONU sui diritti dell’uomo

Rapporti nazionali per l’ONU