Cooperazione internazionale in ambito fiscale

L’economia politica della Svizzera è aperta e orientata al mercato globale, la piazza finanziaria svizzera è rilevante. Per il successo della piazza economica svizzera è importante cooperare con altri Stati nell’ambito della tassazione internazionale.

La Svizzera collabora attivamente all’interno di vari organismi internazionali e auspica una cooperazione approfondita con altri Stati. Di fondamentale importanza sono l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), il Forum globale sulla trasparenza e sullo scambio di informazioni in questioni fiscali (Forum globale) nonché la negoziazione e la revisione delle convenzioni per evitare la doppia imposizione.

La Svizzera è impegnata in organismi internazionali che si occupano di questioni fiscali

La Svizzera è uno dei membri fondatori dell’OCSE, un’organizzazione istituita nel 1961. Partecipa attivamene ai dibattiti in seno al comitato fiscale dell’OCSE e ai relativi sottogruppi, in particolare per quanto riguarda la tassazione dell’economia digitale. Nell’ambito del progetto di grande portata OCSE/G20 sulla lotta all’erosione della base imponibile e al trasferimento degli utili (Base Erosion and Profit Shifting, BEPS), il quadro di attuazione delle azioni BEPS (Inclusive Framework on BEPS) istituito nel 2016 controlla l’applicazione dei risultati del progetto BEPS e, in particolare, degli standard minimi che ne risultano. L’Inclusive Framework conta più di 115 Stati e Giurisdizioni aderenti. La Svizzera sostiene attivamente gli sforzi internazionali volti a ottenere una maggiore trasparenza e parità di condizioni (Level Playing Field) nell’ambito della tassazione dei grandi gruppi multinazionali.

Il Forum globale è responsabile della verifica degli standard validi a livello internazionale in materia di trasparenza e scambio di informazioni nelle questioni di natura fiscale e coinvolge oltre 150 Stati e Giurisdizioni. La Svizzera è entrata a farne parte nel 2009 ed è anche rappresentata nel comitato direttivo, nel gruppo Peer review e nel gruppo di lavoro sullo scambio automatico di informazioni.

Impegno della Svizzera in organismi internazionali che si occupano di fiscalità, DFF

Scambio di informazioni fiscali, SFI

Convenzioni sulla doppia imposizione

La cooperazione bilaterale in ambito fiscale con gli Stati partner avviene principalmente attraverso convenzioni sulla doppia imposizione (CDI), che hanno lo scopo di ridurre la doppia imposizione e superare così gli ostacoli agli scambi economici transfrontalieri. Le CDI contengono anche disposizioni sull’assistenza amministrativa in materia fiscale che consentono ai Paesi di scambiarsi informazioni a fini fiscali. Dal 2009 la Svizzera applica lo standard OCSE, che dal 2012 prevede anche domande raggruppate. La Svizzera dispone di una vasta rete di convenzioni sulla doppia imposizione con importanti partner commerciali, che viene costantemente ampliata, migliorata e adeguata agli standard internazionali.

Convenzioni per evitare la doppia imposizione (CDI), SFI