Inizio pagina
L'Assemblea dell'Organizzazione mondiale della sanità a Ginevra
La Svizzera ospita numerose organizzazioni internazionali attive in campo sanitario, tra cui l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), con sede a Ginevra.

Il DFAE contribuisce alla politica estera della Svizzera in materia di salute e lavora con vari attori nazionali e internazionali. Per poter mantenere una posizione coerente nei confronti dei propri interlocutori, la Svizzera deve conciliare gli interessi e i punti di vista dei vari partner.

Politica estera in materia di salute (PES)

Le nuove sfide globali hanno reso le tematiche sanitarie una questione centrale nella politica estera. È quindi necessario avere una logica comune di cooperazione e mostrare posizioni coerenti a livello internazionale, allineandosi agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030. La Svizzera coordina i temi sanitari che rientrano nella politica nazionale, estera e di sviluppo per poter intervenire in modo convincente in seno a organismi e istituzioni internazionali e tutelare i propri interessi. A tal fine, ha sviluppato uno strumento per promuovere la cooperazione all'interno dell'Amministrazione federale: la politica estera della Svizzera in materia di salute (PES), adottata dal Consiglio federale nel 2012 e aggiornata nel 2019. Questa politica ha permesso alla Svizzera di profilarsi quale Paese pioniere a livello internazionale. La sua versione aggiornata per il periodo 2019-2024 definisce sei ambiti d’azione prioritari: tutela della salute e crisi umanitarie, accesso agli agenti terapeutici, assistenza sanitaria sostenibile e digitalizzazione, determinanti della salute, buongoverno nell’ordinamento sanitario globale e politica delle dipendenze.

Organizzazioni internazionali

La Svizzera ospita numerose organizzazioni internazionali attive in campo sanitario, tra cui l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il Programma congiunto delle Nazioni Unite sull’HIV/AIDS (UNAIDS), il Fondo globale per la lotta contro l’AIDS, la tubercolosi e la malaria e l’Alleanza mondiale per i vaccini e l’immunizzazione (GAVI).

Anche altre organizzazioni internazionali, per esempio l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), l’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) si occupano di alcuni aspetti legati al settore sanitario. La Svizzera si impegna per mantenere una posizione coerente in seno a queste organizzazioni.

Scambi bilaterali

La Svizzera considera importanti anche gli scambi bilaterali con altri Stati. Il sistema sanitario svizzero è considerato uno dei più efficienti al mondo e suscita un crescente interesse all’estero. I prodotti farmaceutici rappresentano circa il 37,9% delle esportazioni di beni (dati del 2018, AFD) e il valore aggiunto lordo del settore sanitario (NOGA 86 e 87) è pari al 7,5% del prodotto interno lordo svizzero (dati del 2018, UST). In questo contesto, i contatti e lo scambio di esperienze su temi sanitari con gli altri Paesi rivestono grande importanza per la Svizzera.

Varata la nuova politica estera della Svizzera in materia di salute 09.03.2012

Ultima modifica 26.01.2022

Contatto

DFAE/DPS, Sezione Ambiente, energia e salute

Bundesgasse 28
3003 Berna

Telefono

+41 (0)58 463 43 75