Sanità

L'Assemblea dell'Organizzazione mondiale della sanità a Ginevra
La Svizzera è sede di varie organizzazioni internazionali come l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a Ginevra. © UNPhoto/Eskinder Debebe

Il DFAE partecipa alla politica estera della Svizzera in materia di salute e lavora con vari attori nazionali e internazionali. Per mantenere una posizione coerente verso i propri interlocutori, la Svizzera deve poter conciliare gli interessi e i punti di vista dei vari partner.

La globalizzazione ha reso le tematiche sanitarie una questione centrale della politica estera. È quindi necessario adottare una strategia coordinata a livello internazionale per affrontare le sfide attuali in questo ambito, tra cui la lotta contro le pandemie, le sostanze stupefacenti, i rapporti tra la salute e l’ambiente, il miglioramento dell’accesso ai medicamenti o la prevenzione e il trattamento di malattie non trasmissibili quali il cancro, il diabete, le malattie cardiovascolari oppure le malattie croniche delle vie respiratorie.

La Svizzera coordina i temi sanitari che rientrano nella politica nazionale, estera e di sviluppo per poter intervenire in modo decisivo in seno a organismi e istituzioni internazionali e tutelare i propri interessi. A tale scopo ha messo a punto la politica estera della Svizzera in materia di salute (PES), uno strumento volto a migliorare la collaborazione all’interno dell’Amministrazione federale e adottato dal Consiglio federale nel 2012.
Questa politica ha permesso alla Svizzera di profilarsi quale Paese pioniere a livello internazionale.

Organizzazioni internazionali

La Svizzera ospita numerose organizzazioni internazionali attive nel campo sanitario, tra cui il Programma congiunto delle Nazioni Unite sull’HIV/AIDS, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), e il Fondo globale per la lotta contro l’AIDS, la tubercolosi e la malaria.

Anche altre organizzazioni internazionali, per esempio l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), l’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) si occupano di alcuni aspetti legati al settore sanitario. La Svizzera si impegna per mantenere una posizione coerente all’interno di queste organizzazioni.

Scambi bilaterali

La Svizzera considera importanti anche gli scambi bilaterali con altri Stati. Il sistema sanitario svizzero è considerato uno dei migliori al mondo e suscita un crescente interesse all’estero. I prodotti farmaceutici rappresentano circa il 39 per cento delle esportazioni di beni (dati del 2016) e il settore sanitario rappresenta circa il 12 per cento del prodotto interno lordo del Paese (dati del 2016). In questo contesto, i contatti e lo scambio di esperienze su temi sanitari con gli altri Paesi rivestono grande importanza per la Svizzera.