Corruzione

La Svizzera partecipa attivamente a livello nazionale e internazionale alla lotta contro la corruzione. Ha creato al riguardo un gruppo di lavoro interdipartimentale che gode di ampio sostegno e ha ratificato varie convenzioni internazionali.

Negli ultimi venti anni è aumentata la consapevolezza del fatto che la corruzione danneggia gravemente lo Stato, la società e l'economia e che va combattuta su tutti i fronti. Su raccomandazione del Gruppo di Stati del Consiglio d'Europa contro la corruzione (GRECO), il Consiglio federale ha incaricato il DFAE il 19 dicembre 2008 di creare un Gruppo di lavoro interdipartimentale per la lotta contro la corruzione (GLID Lotta alla corruzione).

Il compito principale del GLID Lotta alla corruzione consiste nell'elaborazione e nell'attuazione di una strategia unitaria a livello nazionale e internazionale contro la corruzione. La presidenza e la segreteria di questo gruppo di lavoro sono assunte dal DFAE.

Gruppo di lavoro interdipartimentale per la lotta contro la corruzione
Gruppo di Stati del Consiglio d'Europa contro la corruzione (GRECO, fr)

Convenzioni internazionali

  • Convenzione dell'OCSE sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali

Nell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico OCSE (Organisation for Economic Co-operation and Development, OECD), la Svizzera ha preso parte in modo determinante all’elaborazione della Convenzione sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali. La Svizzera ha ratificato l’accordo il 31 maggio 2000 e in precedenza ha adeguato il suo Codice penale. In questo modo, la corruzione attiva di pubblici ufficiali stranieri da parte di ditte o privati risulta perseguibile.

Diritto federale, raccolta sistematica: Convenzione sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali

  • Convenzione penale del Consiglio d'Europa sulla corruzione e Protocollo aggiuntivo

Il 31 marzo 2006 la Svizzera ha ratificato la Convenzione penale sulla corruzione del Consiglio d’Europa e il relativo Protocollo addizionale. In questo modo, la corruzione passiva di pubblici ufficiali stranieri e la corruzione attiva e passiva nel settore privato risulta perseguibile.

Diritto federale, raccolta sistematica: Convenzione penale del Consiglio d'Europa sulla corruzione

Diritto federale, raccolta sistematica: Protocollo aggiuntivo alla Convenzione penale del Consiglio d'Europa sulla corruzione

  • Convenzione dell’ONU contro la corruzione

La Svizzera ha ratificato la Convenzione dell’ONU contro la corruzione il 24 settembre 2009. Dal punto di vista della portata geografica e del contenuto è lo strumento più completo a livello internazionale per lottare contro la corruzione.

Diritto federale, raccolta sistematica: Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione