Politica di pace

Manifestazione per la pace in Siria, dicembre 2016 a Berlino
Manifestazione per la pace in Siria, dicembre 2016 a Berlino © REUTERS/Christian Mang

La promozione della pace è sancita dalla Costituzione federale ed è una delle priorità della politica estera. Grazie alla sua neutralità, alla sua tradizione umanitaria, alla sua esperienza e competenza, la Svizzera gode di una grande credibilità nella promozione della pace ed è un partner ricercato a livello mondiale. Nei prossimi anni vuole continuare a rafforzare i suoi buoni uffici e in particolare le capacità di mediazione.

Nella politica di pace la Svizzera si concentra sui settori dove dispone di validi punti di forza. Negli ultimi quindici anni ha sviluppato un ampio insieme di strumenti per promuovere la pace e la sicurezza. Inoltre, si impegna nella gestione e nella prevenzione delle crisi e dei conflitti, collabora allo sviluppo di norme e regole di comportamento per la comunità internazionale e si adopera per migliorarne l’applicazione.

In particolare vuole anche impedire l’insorgere di nuove crisi e conflitti. Per questo motivo si adopera nell’analisi del passato, segue i processi democratici, rafforza le istituzioni dello Stato di diritto e promuove i diritti umani nonché la prevenzione dell’estremismo violento e delle atrocità. Al tempo stesso si impegna a favore della pace nell’ambito di organizzazioni internazionali come l’OSCE, il Consiglio d’Europa o l’ONU.