Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE)

Foto dell’ingresso principale del centro conferenze alla sede dell’OCSE a Parigi
Ingresso principale del centro conferenze alla sede dell’OCSE a Parigi nel 2012 © OCSE/Victor Tonelli

L’OCSE raggruppa 35 Paesi membri in un contesto che offre loro la possibilità di discutere, rivedere e migliorare la loro politica economica, finanziaria, scientifica, sociale, ambientale, della formazione e dello sviluppo. Sullo sfondo della globalizzazione, l’OCSE consente ai Governi di scambiarsi informazioni ed esperienze e di ricercare soluzioni comuni a problemi simili. Grande importanza è attribuita al miglioramento del coordinamento e della coerenza della politica economica nazionale e internazionale.

 
  • 55% del Reddito nazionale lordo (RNL) del mondo
  • 61% del commercio mondiale
  • 18% della popolazione mondiale
  • 95% dell’aiuto pubblico allo sviluppo nel mondo
  • 41% delle emissioni di CO2 nel mondo

Che cosa fa l’OCSE?

L’OCSE ha la missione di aiutare i suoi Paesi membri a:

  • favorire una crescita economica sostenibile
  • sviluppare l’occupazione
  • aumentare il tenore di vita
  • mantenere la stabilità finanziaria
  • aiutare gli altri Stati a sviluppare la loro economia
  • contribuire alla crescita del commercio mondiale

Ambiti di attività dell’OCSE (fr)

Come lavora l’OCSE?

I governi dei Paesi membri si riuniscono regolarmente in comitati per:

  • comparare le loro esperienze («peer reviews»)
  • cercare risposte a problemi comuni
  • identificare buone prassi
  • sviluppare standard internazionali
  • coordinare le loro politiche nazionali e internazionali

L’OCSE e la sua Segreteria elaborano statistiche, analisi e pronostici economici e sociali.

Che cosa offre l’OCSE alla Svizzera?

  • Una piattaforma internazionale per la tutela degli interessi della Svizzera
  • Possibilità di contribuire alla definizione di standard internazionali
  • Apprendimento tra pari («peer learning»)
  • Argomenti per riforme strutturali necessarie ma politicamente delicate
  • Ambiti d’interesse particolare: investimento, concorrenza, fiscalità, sviluppo, sanità e innovazione.

Il futuro dell’OCSE

  • Constatazione: rischio di perdita di influenza e di peso economico di fronte a nuovi attori
  • Obiettivo: centro nevralgico della globalizzazione
  • Tre paesi candidati all'adesione:  Colombia, Costa Rica, Lituania. I negoziati di adesione con la Russia sono rinviati.
  • Maggiore impegno con i futuri protagonisti dell'economia mondiale («global players»): Brasile, Cina, India, Indonesia, Africa del Sud