Storia del DFAE

Foto di persone che lavorano nella House of Switzerland a Londra nel 2012
Il mosaico che orna l’apice interno della cupola del Parlamento rappresenta il sistema politico svizzero e la sua storia. © Servizi del Parlamento 3003 Berna

Il DFAE viene istituito nel 1848 con il nome di Dipartimento politico federale. Subisce numerose mutazioni, come l'apparizione, nel 1961, delle Divisioni incaricate dell'aiuto pubblico allo sviluppo e delle relazioni con l'Europa. La funzione di segretario di Stato è invece creata nel 1979.

Dal 1848, lo Stato federale è governato dal Consiglio federale che dirige sette dipartimenti. Il Dipartimento politico federale (DPF) è responsabile della politica estera ed è guidato dal presidente della Confederazione, nominato per un anno. I mezzi a disposizione sono esigui: pochi responsabili a Berna e un'esile rete diplomatica e consolare all'estero.

Riorganizzazione e nuove attività

La legge federale sull'organizzazione dell'Amministrazione federale del 1914 stabilisce che il capo del DPF non cambia più ogni anno e attribuisce al Dipartimento maggiori competenze in ambito commerciale concernenti il Dipartimento dell'economia. La rappresentanza degli interessi esteri durante le due Guerre mondiali e l'adesione della Svizzera alla Società delle Nazioni nel 1920 moltiplicano le attività del DPF.

Il Dipartimento viene riorganizzato a più riprese. Ad esempio viene incaricato, a partire dagli anni 1940, di occuparsi maggiormente dei contenziosi legati alla piazza finanziaria. L'evoluzione internazionale inoltre, segnata in particolare dalla decolonizzazione e dalla Guerra fredda, comporta lo sviluppo di nuove attività. Nel 1961 vengono create strutture specifiche per l'aiuto pubblico allo sviluppo e le relazioni con l'Europa, settori che costituiscono due pilastri della diplomazia svizzera.

Sviluppo delle competenze

Nel 1979, il Dipartimento politico federale diventa il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e viene istituita la funzione di segretario di Stato, il numero due del DFAE. Le competenze del Dipartimento sono aumentate nei settori del disarmo, dei diritti dell'uomo e della politica scientifica. L'adesione della Svizzera all'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) del 2002 riflette l'entità delle attività della diplomazia svizzera nelle organizzazioni internazionali.

La centrale a Berna e la rete diplomatica e consolare svizzera sono in costante espansione. Le prime rappresentanze permanenti all'estero vengono aperte già nel 1798 a Parigi (legazione, oggi ambasciata) e a Bordeaux (consolato). 2013 la rete esterna della Svizzera contava 173 rappresentanze all'estero (ambasciate, missioni, consolati generali, uffici di cooperazione della DSC).