Inizio pagina

«On the road to Lugano»

Il consigliere federale Ignazio Cassis durante la conferenza a Vilnius.
L’8 luglio 2021 il consigliere federale Ignazio Cassis ha assunto a Vilnius la presidenza della conferenza sulla riforma ucraina in vista dell’organizzazione di questo evento nel 2022. (© J. Azanovo / URM nuotr)
Nei mesi che precedono la conferenza ministeriale si terranno sia in Ucraina che fuori dal Paese vari eventi nell’ambito del processo preparatorio «On the road to Lugano». Il filo conduttore dell’edizione svizzera sarà incentrato sul carattere inclusivo e sulla responsabilità condivisa delle autorità centrali, regionali e locali, del settore privato, delle università, della società civile e delle cittadine e dei cittadini per il successo duraturo delle riforme in Ucraina.

L’8 luglio 2021 il consigliere federale Ignazio Cassis ha assunto a Vilnius la presidenza della conferenza sulla riforma ucraina in vista dell’organizzazione di questo evento nel 2022. In quest’anno che precede la conferenza si svolgeranno in Ucraina e all’estero varie manifestazioni nell’ambito del processo preparatorio «On the road to Lugano», allo scopo di ottenere progressi che saranno poi presentati e discussi in occasione della conferenza di Lugano.

La conferenza sarà preceduta da due processi preparatori: uno in Ucraina, che consentirà di misurare i progressi delle riforme, e l’altro nelle capitali dei principali Paesi partner dell’Ucraina. La Svizzera potrà apportare il suo valore aggiunto al processo preparatorio internazionale: a Bruxelles in qualità di «costruttrice di ponti» nel dossier ucraino, a Washington grazie al suo ruolo in seno al FMI e presso la Banca Mondiale, e in Svizzera grazie alla Ginevra internazionale e alla sua piazza finanziaria.

Le tappe del processo

Il processo «On the road to Lugano» ha preso avvio in ottobre in occasione di una visita ufficiale del capo del DFAE in Ucraina. In gennaio era prevista una tavola rotonda a Davos nell’ambito dell’incontro annuale del WEF sul tema «Riforme per investimenti in Ucraina». A seguito dell’annullamento del WEF è stato organizzato un incontro online.

Nei prossimi mesi sono in programma eventi a Kyiv, Bruxelles, Washington e di nuovo in Svizzera. Sarà l’occasione per discutere, tra l’altro, di questioni concernenti economia sostenibile, lotta alla corruzione, corporate governance e digitalizzazione.

Ultima modifica 26.01.2022