Protezione dei difensori dei diritti umani

Proteste contro l’aumento dei prezzi dell’elettricità a Erevan, Armenia. © Front Line Defenders, Iuglio 2015

La Svizzera sostiene tutte le persone che lottano per difendere i diritti umani e si impegna per proteggerle dall’arbitrio, dalle minacce e dalla violenza. Il quadro per le rappresentanze all’estero è costituito dalle linee guida del DFAE in questo ambito.

Le rappresentanze svizzere all’estero sostengono i difensori dei diritti umani (DDU) nel loro lavoro di documentazione delle violazioni di questi diritti, intervengono in caso di limitazioni della libertà di espressione o di esecuzioni extragiudiziali e sparizioni forzate e collaborano con importanti organi statali ma anche con rappresentanti di Stati dalle idee affini, organizzazioni non governative e iniziative internazionali.

Linee guida della Svizzera sui DDU

Intervento di Mohnas a favore dei diritti umani in Nepal, Youtube DFAE

Intervista con l’avvocata colombiana Luz Estella Romero, Blog DFAE interattivo

Norme dell’ONU per la protezione dei DDU

Ogni persona ha il diritto, individualmente o in associazione con altri, di promuovere la tutela e il godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali, sul piano nazionale e internazionale, di esigere il rispetto di questi diritti e di impegnarsi in questo senso in maniera non violenta. Gli Stati hanno il dovere di proteggere queste persone.

Nel 1998 l’Assemblea generale dell’ONU ha approvato una risoluzione su questo tema e ha fissato per la prima volta delle norme internazionali di protezione dei DDU.

Il relatore o la relatrice speciale dell’ONU per i DDU effettua visite regolari nei vari Paesi e raccoglie le denunce.

Risoluzione dell’ONU sulla protezione dei DDU, OHCHR

Chi sono i DDU? OHCHR (en)

Sito Internet del relatore speciale dell’ONU, OHCHR (en)