Relazioni bilaterali Svizzera–Perù

Le relazioni tra la Svizzera e il Perù sono amichevoli e consolidate da regolari consultazioni politiche. Il Perù è un Paese prioritario della Svizzera nel campo della cooperazione economica allo sviluppo.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Le relazioni politiche tra la Svizzera e il Perù sono dinamiche. Le relazioni bilaterali si concentrano su aspetti quali l’intensificazione degli scambi commerciali, la cooperazione culturale e giudiziaria, le questioni attinenti a imprese e diritti umani e il contributo della Svizzera alla promozione dello sviluppo economico e all’adattamento ai cambiamenti climatici.

La Svizzera e il Perù hanno concluso accordi in vari settori: libero scambio, protezione degli investimenti, doppia imposizione, trasporto aereo, assistenza giudiziaria e tutela dei beni culturali. 

Il 20 ottobre 2020 la Svizzera e il Perù hanno firmato un accordo che crea le condizioni affinché il nostro Paese possa compensare parte delle sue emissioni di CO2 tramite progetti realizzati in Perù. Si tratta di un accordo pionieristico a livello mondiale che entrerà in vigore il 1° agosto 2021.

Il 16 dicembre 2020 Svizzera, Perù e Lussemburgo hanno firmato un accordo trilaterale (entrato in vigore il 18 aprile 2021) relativo alla restituzione al Perù di circa 26 milioni CHF di fondi di provenienza illecita (caso Montesinos). Questi fondi saranno utilizzati per la lotta contro la corruzione nel Paese sudamericano. Tra il 2002 e il 2006 la Svizzera aveva già restituito al Perù circa 93 milioni CHF attinenti allo stesso caso.

Banca dati dei trattati internazionali

Accordo per la protezione del clima tra Svizzera e Perù

Accordo trilaterale Montesinos

Governo peruviano (es)

Cooperazione economica

Nel 2020 la Svizzera ha importato merci dal Perù per un valore di 1,7 miliardi CHF. L’oro rappresenta una quota importante di queste importazioni (oltre il 90% del totale). Nel 2020 le esportazioni svizzere in Perù (soprattutto macchinari, prodotti farmaceutici e orologi) hanno raggiunto i 123 milioni CHF. Alla fine del 2019 gli investimenti diretti in Perù hanno fatto registrare un valore negativo (-2,8 mia. CHF), il che significa che i passivi delle case madri in Svizzera nei confronti delle loro filiali in Perù sono stati superiori agli attivi. Nel 2019 le imprese svizzere davano lavoro a circa 7400 persone nel Paese sudamericano.  

Informazioni sul Paese, Segreteria di Stato dell’economia SECO

Sostegno commerciale, Switzerland Global Enterprise SGE

Camera di commercio svizzera in Perù (es, en)

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

I ricercatori e gli artisti peruviani possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Su mandato della SEFRI, l’Università di San Gallo coordina attualmente la cooperazione nel campo della ricerca tra la Svizzera e i Paesi dell’America latina.

Borse d’eccellenza della Confederazione svizzera per ricercatori e artisti stranieri, SEFRI

Leading House per l’America latina (HGS) (en)

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

Dal 2009 il Perù è un Paese prioritario della SECO in materia di cooperazione economica allo sviluppo. Il budget per il periodo 2021-2024 è pari a circa 75 milioni CHF. Il Perù fa inoltre parte del Programma andino della DSC nei campi dell’adattamento ai cambiamenti climatici, delle catastrofi naturali e dello sfruttamento sostenibile delle risorse idriche. 

Perù, Segreteria di Stato dell’economia SECO

Cooperazione svizzera in Perù e nelle Ande (es)

Mitigation Action Plans and Scenarios Programme (en)

Scambi culturali

Il Perù è uno dei Paesi prioritari dell’Ufficio federale della cultura per quanto riguarda la cooperazione. La Svizzera e il Perù hanno finanziato insieme vari progetti in questo ambito. Nel 2017-2018 il Museo Rietberg ha ospitato una mostra sulla civiltà Nazca e dal 2020 la Svizzera finanzia il restauro di molti artefatti della civiltà Caral, la più antica delle Americhe.

Museo Rietberg, mostra sulla civiltà Nazca (fr, de, en)

La Svizzera sostiene la conservazione del sito archeologico di Caral (es)

Le svizzere e gli svizzeri in Perù

In base alla Statistica sugli Svizzeri all’estero, alla fine del 2020 in Perù risiedevano 2952 cittadini svizzeri

Storia delle relazioni bilaterali

Il consolato, aperto nel 1884 nella capitale Lima, viene elevato al rango di consolato generale nel 1931. Dal 1946 è inoltre attiva nel Paese una rappresentanza diplomatica. Nel 1964 la Confederazione avvia nelle Ande peruviane uno dei suoi primi programmi di cooperazione tecnica. Dal 1979 la Svizzera gestisce una camera di commercio in Perù. All’inizio degli anni 1990, a seguito di una grave crisi economica, la Svizzera concede al Perù la cancellazione del debito.

Perù, Dizionario storico della Svizzera

Documenti Diplomatici Svizzeri, Dodis