Relazioni bilaterali Svizzera–Bangladesh

Le relazioni tra la Svizzera e il Bangladesh continuano ad approfondirsi e ampliarsi. Nei primi anni dell’indipendenza del Bangladesh si concentravano soprattutto sull’aiuto umanitario e in seguito si sono estese a un’ampia serie di attività di cooperazione allo sviluppo. Anche se questi settori rimangono ancora oggi importanti, le relazioni attuali si concentrano sempre più sulla cooperazione politica, sulla promozione del commercio e degli investimenti e sugli scambi nei settori della cultura, della ricerca e dello sviluppo.

Priorità delle relazioni diplomatiche

L’avvio delle relazioni diplomatiche tra Svizzera e Bangladesh risale al 1972 e da allora i due Paesi hanno continuato a rafforzare e ad ampliare le relazioni bilaterali. Dal 2013 hanno luogo consultazioni politiche semestrali sull’intero spettro delle relazioni bilaterali, tra cui figurano gli ambiti della politica, del commercio e dei diritti umani.

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione economica

Il volume degli scambi bilaterali è più che triplicato dal 2010 e vi è ancora un forte potenziale di crescita. Nel 2020 il commercio ammontava a oltre 811 milioni CHF, con esportazioni verso il Bangladesh per 132 milioni CHF e importazioni per 680 milioni CHF (fonte: Amministrazione federale delle dogane). Le principali voci dell’esportazione svizzera sono i macchinari per il settore tessile, seguiti dai prodotti farmaceutici e chimici. I tessili e gli indumenti pronti rappresentano più del 90% delle importazioni svizzere dal Bangladesh.

Gli investimenti svizzeri in Bangladesh si concentrano principalmente nei seguenti settori: prodotti chimici e farmaceutici, edilizia, servizi tecnici e beni di largo consumo. Quasi tutte le grandi multinazionali svizzere sono presenti in Bangladesh.

La Camera di commercio e industria Svizzera-Bangladesh (SBCCI) è stata costituita nell’agosto del 2009 e conta attualmente circa 40 membri, tra cui investitori svizzeri, aziende svizzere attive nel Paese asiatico e aziende locali che hanno stretti legami commerciali con la Svizzera. L’obiettivo della SBCCI è di promuovere il commercio e gli investimenti tra i due Paesi.

Guida agli affari in Bangladesh (inglese)

Accordo di doppia tassazione (inglese)

Accordo di promozione e protezione degli investimenti (francese)

Amministrazione federale delle dogane

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

I ricercatori e gli artisti del Bangladesh possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Lo scambio artistico è facilitato anche dalla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia.

Pro Helvetia a Nuova Delhi (en)

Borse d’eccellenza della Confederazione Svizzera per ricercatori e artisti stranieri, SEFRI

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

La Svizzera è un partner di sviluppo affidabile e di lunga data per il Bangladesh. La cooperazione allo sviluppo si fonda sulla solidarietà, sul partenariato e su una visione comune della prosperità e dello sviluppo sostenibile. Sin dall’indipendenza del Bangladesh, la Svizzera contribuisce alla riduzione della povertà e allo sviluppo del Paese. La cooperazione mira a migliorare le condizioni di vita delle persone povere e svantaggiate attraverso la promozione del reddito e dello sviluppo economico, sistemi di governance locali più efficienti, la salvaguardia dei diritti umani e una migliore protezione dei lavoratori migranti e dei profughi. I programmi si ispirano agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU, alla Strategia di cooperazione internazionale 2021–2024 della Svizzera e alle priorità nazionali di sviluppo del Bangladesh.

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

Le svizzere e gli svizzeri in Bangladesh

In base alla Statistica sugli Svizzeri all’estero, alla fine del 2021 in Bangladesh risiedevano 109 cittadini svizzeri (di cui 69 con doppia cittadinanza).

Storia delle relazioni bilaterali

Dall’indipendenza del Bangladesh nel 1971 e dall’avvio delle relazioni diplomatiche con la Svizzera nel 1972, le relazioni bilaterali si sono continuamente ampliate e approfondite. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) opera in Bangladesh dal 1976, anno della firma di un accordo di cooperazione tecnica, e nel 1981 istituisce un ufficio di cooperazione nella capitale Dacca. La Svizzera apre la sua ambasciata a Dacca nel 2005 e un ufficio di progetto a Cox’s Bazar nel 2020.

Bangladesh, Dizionario storico della Svizzera

Documenti diplomatici Svizzeri, Dodis