Relazioni bilaterali Svizzera–Maldive

Le relazioni politiche tra la Svizzera e questo arcipelago dell’Oceano Indiano sono buone, anche se non molto intense. Le Maldive attirano ogni anno decine di migliaia di turisti svizzeri. Inoltre, la Svizzera e le Maldive condividono spesso posizioni simili in materia di politica climatica.

Priorità delle relazioni bilaterali

Le relazioni sono dominate dal settore turistico. Secondo le statistiche fornite dall’ufficio del turismo maldiviano, nel 2013 oltre 34’000 turisti svizzeri hanno visitato le Maldive. La Svizzera figura così all’ottavo posto nella statistica dei Paesi di provenienza dei visitatori delle Maldive. In genere le relazioni bilaterali si limitano a incontri in seno agli organismi internazionali.

Un rappresentante dell’Ambasciata di Svizzera ha partecipato alle missioni di osservazione dell’Unione europea nel quadro delle elezioni presidenziali del 2013 alle Maldive.

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione economica

Gli introiti generati dai turisti svizzeri (esportazione di servizi) ammontano a circa 47 milioni di CHF. Le relazioni commerciali non sono invece particolarmente intense. Nel 2014 il volume degli scambi commerciali tra i due Paesi è stato di poco inferiore ai 10 milioni di CHF: 4,2 milioni di franchi nel settore delle esportazioni e 5,3 milioni per quanto concerne le importazioni.

Le svizzere e gli svizzeri alle Maldive

Nel 2014 alle Maldive vivevano 49 cittadini svizzeri.

Storia delle relazioni bilaterali

Dal 1887 fino all’indipendenza, ottenuta nel 1965, le Maldive sono state un protettorato britannico. La Svizzera ha riconosciuto immediatamente l’indipendenza dello Stato. Le relazioni diplomatiche tra i due Paesi, avviate nel 1981, sono curate dall’Ambasciata di Svizzera in Sri Lanka. L’Ambasciata delle Maldive in Svizzera, accreditata dal 2010, ha sede a Ginevra presso le organizzazioni internazionali.

Dizionario storico della Svizzera: Oceano Indiano