Relazioni bilaterali Svizzera–Hongkong

Hong Kong è per la Svizzera un importante partner economico. Dal primo di luglio del 1997, Hong kong è una regione ad ammministrazione speciale della Repubblica popolare cinese. La regione non ha una propria politica estera.

Priorità delle relazioni bilaterali

Spesso Hong Kong funge da porta d’ingresso per le esportazioni elvetiche verso il continente. Il volume di merci esportato dalla Svizzera verso Hong Kong equivale quasi a quanto la Confederazione esporta verso il resto della Cina.

Dagli anni 1960 numerose banche svizzere si sono insediate nell’ex colonia. Per gli istituti di credito elvetici la piazza finanziaria di Hong Kong è di primaria importanza.

SECO Informazioni sui singoli paesi

Pagina Internet ufficiale delle autorità di Hong kong (en)

Le svizzere e gli svizzeri in Hongkong

Nel 2013 in Hongkong vivevano 2064 cittadini svizzeri.

Storia delle relazioni bilaterali

Tra il 1842 (Trattato di Nanchino) e il 1997 (restituzione alla Cina), Hong Kong è stata una colonia britannica. Nel corso del XIX secolo è diventata uno dei centri commerciali più importanti dell’Asia. La Svizzera era rappresentata già nel 1842 nella persona di Theodor Jost, il primo prefetto apostolico di Hong kong. All’inizio del XX secolo si stabilirono nell’ex colonia britannica missionari cattolici e protestanti, quest’ultimi appartenenti soprattutto alla Missione di Basilea,